Attendere prego

Home Page > Eventi > ProVita a San Pietroburgo per la “Santità della Maternità”
24 11, 2016
Russia, San Pietroburgo
forum_san_pietroburgo_ProVita

Si è concluso sabato scorso il quinto Forum del progetto nazionale “Santità della Maternità”, quest’anno a San Pietroburgo. ProVita è stata invitata a partecipare a questo importante evento, il quale rappresenta il momento di raccolta, valutazione e progettazione delle iniziative del programma nazionale che ha offerto aiuto concreto a tantissimi donne e bambini in difficoltà su tutto il territorio russo.

Fiore_mischenko_proVita

Fiore e Mischenko, al Forum. L’orso è il simbolo della Russia

Il progetto “Santità della maternità”, sotto la direzione Natalya Yakunina, coadiuvata da Vladimir Mischenko della fondazione “St Andrew the First Called“, compie il suo decimo anno, ed è volto ad aiutare le donne con gravidanze difficili, offrendo sostegno materiale e accompagnamento psicologico, e a sostenere i bambini sia nella fase prenatale, prevenendo l’aborto, sia nella loro crescita, con diversi programmi educativi. Il progetto aiuta anche genitori e scuole nel loro ruolo educativo e promuove cambiamenti e iniziative a livello politico in favore dei valori della famiglia e dei bambini.

Ti piace ProVita?
Diventa Fan e segui la nostra pagina Facebook



Il Forum di San Pietroburgo, ha radunato, a partire dal 24 novembre, esperti, attivisti e autorità da ogni parte della Russia, e alcuni invitati esteri, tra cui il portavoce di ProVita, Alessandro Fiore. La sessione plenaria si è aperta con la lettura del messaggio del presidente della Federazione russa Vladimir Putin, e con l’intervento di altre autorità, come il presidente della Duma, e il governatore di San Pietroburgo. Nelle sessioni dedicate agli “Studi sulla famiglia: dall’asilo all’adolescenza”, è intervenuto il portavoce di ProVita, esponendo il problema mondiale – e in particolare anche italiano – della surrettizia introduzione dell’educazione “di genere” nelle scuole di ogni ordine e grado, evidenziando l’impianto teorico dietro questo tipo di educazione, basata sul decostruzionismo, il soggettivismo e una sorta di indifferentismo sessuale.

Redazione


#STOPuteroinaffittofirma e fai firmare qui la petizione 

contro l’inerzia delle autorità di fronte alla mercificazione delle donne e dei bambini

Sostieni Pro Vita