Home Page > Filosofia e morale > Ippocrate, attento: ti cambiano il giuramento!
medici_medicina_giuramento di Ippocrate

BioEdge ci comunica che è il momento di aggiornare il moderno Giuramento di Ippocrate, almeno secondo la WMA, World Medical Associationl’Associazione Medica Mondiale, un’organizzazione globale di medici, che attualmente rappresenta 112 associazioni mediche nazionali. Il giuramento, ribattezzato “Dichiarazione di Ginevra”,  è stato elaborato 67 anni fa, come risposta alle atrocità commesse dai medici nazisti prima e durante la seconda guerra mondiale. Da allora in poi non è stato mai sostanzialmente modificato.

Il WMA dice:”Negli ultimi decenni, il rispetto per l’autodeterminazione del paziente è divenuto uno dei più importanti principi di etica medica, tuttavia, non è menzionato nella Dichiarazione di Ginevra”.

Ti piace ProVita?
Diventa Fan e segui la nostra pagina Facebook



Insomma, vorranno infilarci in mezzo l’obbligo per il medico di fare sempre la volontà del paziente, fino all’eutanasia?

La revisione dovrà essere affidata a un gruppo di lavoro internazionale, che avrà il suo bel da fare.

Ecco il testo attuale della Dichiarazione di Ginevra.

Al momento di essere ammesso all’esercizio della professione medica:

Mi impegno solennemente a consacrare la mia vita al servizio dell’umanità;

Darò ai miei insegnanti il ​​rispetto e la gratitudine che è loro dovuto;

Praticherò la mia professione con coscienza e dignità;

La salute del mio paziente sarà la mia prima considerazione;

Rispetterò i segreti che mi sono confidati, anche dopo che il paziente morisse;

Manterrò alta, con tutti i mezzi in mio potere, l’onore e la nobile tradizione della professione medica;

I miei colleghi saranno i miei fratelli e sorelle;

Io non permetterò che considerazioni di età, malattia o disabilità, religione, origine etnica, sesso, nazionalità, appartenenza politica, razza, orientamento sessuale, condizione sociale o qualsiasi altro fattore possa frapporsi tra il mio dovere e il mio paziente;

Manterrò il massimo rispetto per la vita umana;

Non userò mai le mie conoscenze mediche per violare i diritti umani e le libertà civili, anche sotto minaccia;

Faccio queste promesse solennemente, liberamente e sul mio onore.

Redazione

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati