Home Page > Notizie dal mondo > Contraccezione: le donne francesi non si fanno più ingannare
contraccezione_Francia_salute

La contraccezione chimica ha molti effetti collaterali e mette a rischio la salute delle donne. Lo abbiamo scritto e ripetuto in molte occasioni. Le case farmaceutiche, che ci guadagnano profumatamente, e i cultori della morte, figli della rivoluzione sessuale del ’68, hanno sempre negato e sottaciuto. Ma le donne sanno informarsi, evidentemente. Per lo meno in Francia.

Infatti, il mese scorso,  il quotidiano  “Le Monde” ha pubblicato un’interessante inchiesta di François Béguin e Laetitia Clavreul : le donne francesi fanno uso in modo sempre più massiccio dei metodi di regolamentazione della fertilità naturali. Non sono certo spinte da motivi religiosi e bigotti, nella Francia dove la laicité e il secolarismo sono imperanti.

Sei un ProVita?
Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani informato


Iscriviti

In proposito, Lucetta Scaraffia, sull’Osservatore Romano ha scritto: “In fondo, è una specie di riabilitazione della vituperata Humanae vitae. Comincia infatti a incrinarsi la fiducia delle donne in una libertà sessuale ottenuta mettendo a rischio la propria salute”.  

Sappiamo bene quello che è costato alla Chiesa e alla persona stessa di Papa Paolo VI la pubblicazione di quell’enciclica. Chi non lo sapesse legga il saggio interessantissimo di Renzo Puccetti, I veleni della contraccezione .

Sostieni Pro Vita

 

Le donne francesi sono arrivate col tempo, in circa 40 anni, alle stesse conclusioni del Magistero ecclesiale.  E ci sono arrivate, non  per atto di fede, ma per un desiderio – quasi ecologista – di rispetto della natura e del loro corpo.  Evidentemente chi dice che il Cristianesimo è l’unica religione (vera), perché incarna perfettamente le norme del diritto e della ragione naturale , non ha tutti i torti.

Ma, intanto, l’inganno perdura nel resto del mondo, in Italia, nei paesi in via di sviluppo: le associazioni umanitari portano contraccezione e kit per aborti prima che cibo e acqua. Quante ragazzine si devono ancora avvelenare con l’illusione di guadagnare la libertà e la sicurezza nella vita?

Francesca Romana Poleggi

 

Blu Dental

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati