Home Page > Notizie dal mondo > Dittatura omosessualista: il caso Mozilla
Mozilla_genio_omofobia

 L’amministratore delegato  di Mozilla, la società che produce il browser internet Firefox, è stato costretto alle dimissioni dopo che le lobby omosessualiste hanno scatenato una campagna contro di lui: Brendan Eich aveva donato 1.000 dollari per sostenere il California Proposition 8, L’emendamento costituzionale dello stato che definisce il matrimonio come l’unione di un uomo e una donna e che nel 2008 è stato approvato con più di sette milioni di voti.

Eich, che è sgtato anche uno sviluppatore di Javascript, aveva donato 1.000 dollari per la campagna elettorale del candidato presidenziale repubblicano Pat Buchanan nel 1991-2, e aveva, anni prima sostenuto Ron Paul, anche lui schietto sostenitore del matrimonio tradizionale.

Sei un ProVita?
Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani informato


Iscriviti

Gli attivisti omosessualisti hanno perciò richiesto il boicottaggio di Mozilla e la cacciata di Eich. E così il presidente o Mitchell Baker, ha annunciato  in un post sul suo blog che Eich si è dimesso.

Francesca Romana Poleggi

 

Blu-Dental

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Sostieni Pro Vita

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati