Attendere prego

Home Page > Notizie dal mondo > Francia: Regala due scarpette da neonato a una donna incinta e viene condannato per “Abortofobia”
Xavier-Dor_scarpine_Abortofobia

Xavier Dor, 84 anni, dovrà pagare una multa di 10.000 euro, rischiava anche un mese di galera.

Proprio nelle ore in cui il Santo Padre Francesco riceveva in Vaticano il Presidente François Hollande, dalla Francia giungeva la notizia della condanna penale di Xavier Dor, noto combattente pro life transalpino che si era reso “colpevole” di regalare a una donna incinta un paio di scarpette per dissuaderla dall’aborto.

Sei un ProVita?
Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani informato


Iscriviti

Lo stato francese ha introdotto nella legge Weil del 1975 la nuova figura del “reato di intralcio all’aborto”, “le délit d’entrave”. Chi lo commette dimostra di essere “abortofobo”, evidente traslazione concettuale delle leggi sull’omofobia, che possono essere estese teoricamente a qualsiasi condotta “deviante” di pro life e di cattolici intransigenti.

Con le modifiche alla legge Weil – che in Francia ogni anno miete 220.000 vittime prima della nascita – l’aborto viene dichiarato esplicitamente “un diritto di tutte le donne che non desiderano portare a termine la gravidanza”.

In base al “reato di intralcio all’aborto”, ora i pro life francesi possono essere processati e condannati anche solo per le attività di informazione e dissuasione in ospedale, per aver indicato alla donna un numero di telefono oppure averle indotte a riflettere su che cos’è l’aborto.

Non solo: in base a questa legge vengono criminalizzati anche coloro che organizzano e partecipano a Marce per la Vita, oppure hanno siti web antiabortisti. La pena massima prevista dalla legge è di 2 anni di prigione e 30 mila euro di sanzione.

La Fondazione Lejeune parla di “attentato alla libertà di espressione”.
Xavier Dor è stato la prima vittima di questa legge, voluta da uno stato che da anni egli definisce “République luciférienne”.

Di fronte ai magistrati che gli hanno letto la sentenza, il vecchio leone pro life ha dichiarato: “Criminale è uccidere un bambino”.

Fonte: Comitato Verità e Vita

banner loscriptorium

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Sostieni Pro Vita

23 Commenti, RSS

  • Carlo Trevisan

    dice su:
    01/02/2014 alle 02:37

    praticamente sta tornando il nazismo, ma in maniera più furba e velata, meno diretta.
    cosa ne pensate di fare una petizione dove vogliamo che sia lo stato a rimborsarlo di 10.000€ per il danno morale subito.

  • Gianmario Dal Molin

    dice su:
    01/02/2014 alle 11:54

    Queste cose succedono quando il laicismo diventa a sua volta “religione” e dunque rigida, dogmatica osservanza di regole prefabbricate. Il punto allora si riduce solo a questa questione: l’aborto è un fatto personale e privato della donna (o della coppia) o è un crmine contro l’umanità? I laicisti sostengono la prima tesi, essendo il feto un mero prodotto cellulare la cui espansione va bloccata al pari di un tumore; per gli antiabortisti esattamentye l’opposto. Credo che le due posizioni siano inconciliabili.

    • Redazione Prolife

      dice su:
      02/02/2014 alle 22:09

      Però la posizione degli abortisti è falsa, quella pro vita è vera… LO DICE LA SCIENZA!

      • Moreno Di Biaggio

        dice su:
        11/08/2014 alle 12:49

        Per dovere di cronaca , essendo che per la scienza anche una cellula è viva, il ragionamento può essere esteso anche a tutte le cure antituorali,antibiotiche e antivirali che vadano a modificare la risposta immunitaria naturale dell’organismo(ricordo infatti che esiste l’aborto spontaneo).Detto ciò è forse arrivato il momento di definire la parola “vita” e non metterla più in discussione..altrimenti non la finiremo mai.

        • chicca

          dice su:
          04/01/2015 alle 14:54

          Se lasci vivere una cellula tumorale, un batterio o un virus nessuna delle tre diventa un bambino… se invece lasci crescere un ovulo fecondato nel giro di pochissime settimane, con una comune ecografia, puoi vedere già il cuore pulsante di un piccolo essere umano.
          Non è un ragionamento che fila.
          prova ad andare da una donna che è appena passata per un aborto spontaneo e dirle che in fondo è come se le fosse passato il raffreddore… il ragionamento non fila.

  • bruno

    dice su:
    02/02/2014 alle 09:51

    Barbarie e follia ideologica

  • bruno

    dice su:
    02/02/2014 alle 09:57

    La follia al potere

  • vito forzati

    dice su:
    02/02/2014 alle 11:35

    E’ la fine. Tutto contro natura; la natura è vit e non morte!!!!!!!
    Non ci sono altre parole da aggiungere.

  • Rosella

    dice su:
    02/02/2014 alle 12:29

    E unA vergogna che un paese così importante abbia una legge così infame . L’aborto é um crimine contro l’umanità perché impedisce la nascita di bambini che potrebbero portare al mondo novità in molti cAmpi .

    • franco

      dice su:
      03/01/2015 alle 11:06

      Se la mamma fi hitler o mussolini o regan avessero abortito quante sofferenze ci saremmo risparmiati??

      • FRP

        dice su:
        03/01/2015 alle 12:13

        Ancor di più se avessero abortito la tua e la mia!

      • chicca

        dice su:
        04/01/2015 alle 14:56

        Avrebbero dovuto abortire anche tutte le madri dei 6.500.000 uomini che hanno democraticamente votato Hitler.

        Mettiamoci pure le madri di quelli che inquinano, che rubano, che ci stanno sulle scatole…. insomma un bel mondo vuoto sarebbe perfetto.

  • Paola Barigelli Calcari

    dice su:
    02/02/2014 alle 15:01

    Quando si stabilira’ il diritto ad uccidere chi e’ antipativo, brutto, invalido, vecchio, malato, demente, straniero ?

  • Valerio Costenaro

    dice su:
    02/02/2014 alle 21:31

    E’ sempre la stessa Francia giacobina del terrore rivoluzionario origine e causa dei genocidi degli ultimi 2 secoli (nazionalismi, comunismi e nazifascismi)

    • clarissa

      dice su:
      03/02/2014 alle 06:43

      si penso anch’io che sia il prodotto di una Francia Giacobina che ha prodotto le guerre e le rivolte più importanti degli ultimi 3 secoli, il problema è che non è solo la Francia ad avere questo problema. Questo problema ce l’hanno tutti gli stati evoluti, purtroppo; più si è evoluti, e più ci sono ristrettezze morali, cambiamenti epocali che distruggono la progenie del futuro, quasi ad avere paura a cambiare le cose, che si abbia paura che nasca un nuovo Gesù? Che sia, come fece Erode, La Strage Degli Innocenti ? Dobbiamo sopprimere i Nostri Figli…e Perché? Per La Nostra Libertà…E perché non possiamo essere Liberi anche con i Nostri Figli…? Cosa ce lo impedisce….? Forse sono le Leggi, forse sono i precari posti di lavoro, forse sono le Carriere Universitarie. e le Carriere in generale, nel lavoro..che ce lo impediscono….???!!! E allora perché non ci ribelliamo a questo..??? Cosa ce lo impedisce…??? In alcuni stati come la Germania per esempio, al contrario, così come nei paesi scandinavi gli asilo nido sono nello stesso palazzo dell’ufficio, o nelle università, e anche a Roma ce n’è uno alla Sapienza, l’ho visto ( piccolo, ma c’è, devo dire) e nessuno ce lo mostra, nessuno che racconta che questa possibilità esiste, che lavorare e fare figli è possibile, e che l’età adulta comincia proprio così, col prendersi le proprie responsabilità. Il fatto è che ormai tutti su questa terra non vogliamo più essere responsabili e ci piace vivere nell’oblio…e nel fango…dimenticando il paradiso che è la vita. Il problema siamo noi e la civiltà “evoluta” che ci ha cresciuti con le false passioni o illusioni, insegnando che eil lavoro allontana dalla vita….dalla creazione della vita….che è un intralcio alla propria libertà e ferendoci nell’animo così profondamente da non farci capire da che parte stare. Siamo nel Caos, e prima ce ne rendiamo conto e prima sarà meglio per Noi !

  • clarissa

    dice su:
    03/02/2014 alle 06:58

    Prima volevo dire che è la società moderna ad affermare che la Vita…e la creazione della vita che ci allontana dalla libertà e dal lavoro, ferendoci nell’animo, con questa affermazione così profondamente da non farci capire da che parte stare. Siamo nel Caos, e prima ce ne rendiamo conto e prima sarà meglio per Noi ! Clarissa X

    • Nina

      dice su:
      04/02/2014 alle 15:06

      Sono concorde con il tuo pensiero :)

  • Sara

    dice su:
    03/02/2014 alle 19:28

    che schifo, è veramente vergognoso, è assurdo pensare che uno stato abbia quasi arrestato un uomo solamente perchè ha cercato di fermare un atto che in altri paesi è illegale. Anche in Francia non lo è, non significa che non lo sia moralmente!

  • Franco

    dice su:
    07/08/2014 alle 16:55

    Se la donna stava già soffrendo per la decisione di abortire, la crudeltà di questo vecchio è veramente esemplare. Tipica degli estremisti pro-vita. Non so se sia vero il fatto della condanna, ma come essere umano è veramente ripugnante.

    • Alessandro

      dice su:
      05/02/2015 alle 14:01

      Bravo Franco.

  • Scarpine

    dice su:
    10/04/2016 alle 16:46

    ma non si può :”( regalare scarpine da neonato è la cosa più dolce che possa esistere. Non perdo occasione per regalarne alle mie amiche, ed ho trovato un sito fornitissimo http://www.scarpine.it/ …speriamo non mi condanni nessuno 😀

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati