Home Page > Notizie dal mondo > Matteo Renzi e Conchita Wurst: gravissimo attacco alla nostra sovranità
Conchita-Wurst_Matteo Renzi_matrimonio gay

Che ci fanno assieme Matteo Renzi , Marco De Giorgi (direttore dell’UNAR), Ivan Scalfarotto, Ulrike Lunacek e Conchita Wurst? Diciamo che -forse- vorresti fermarti un passo prima di scoprirlo ma, considerato il periodo, tali frequentazioni hanno poco del gossip e molto di sostanza.

Il 28 ottobre si terrà presso il Consiglio d’Europa a Bruxelles una conferenza contro la discriminazione degli omosessuali e dei transgender, apogeo del semestre italiano made in Renzi . E fin qui -uno potrebbe esser legittimato a pensare-, nulla di nuovo sotto il sole, solo l’ennesimo convegno in cui si parlano addosso con l’aggiunta questa volta di un pò di folklore musicale dovuto alla presenza dell’uomo travestito da donna con la barba che canta.

Sei un ProVita?
Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani informato


Iscriviti

Purtroppo siamo talmente assuefatti da questo genere di iniziative da non renderci conto di quanto possano contribuire nell’effetto domino in atto.

Il programma della conferenza avrà ad oggetto di analisi principalmente le modalità attraverso le quali “le politiche di uguaglianza in differenti aree di competenza dell’Unione possono essere rafforzate e istituzionalizzate”. Fuori dal politichese ciò significa che si sta puntando a riconoscere come diritto inalienabile dell’uomo il matrimonio gay, raggiungimento del cui risultato comporterebbe l’accusa di discriminazione e razzismo per tutti gli Stati che non lo comprendono nel proprio ordinamento.

Bella mossa, questa, del buon Renzi che, zitto zitto, intende superare le resistenze nostrane per affidarsi all’ormai consumata strategia della cessione di sovranità, e responsabilità.

L’Europa lo chiede! E se non lo facesse, glielo ricordiamo noi… Dal presidente operaio al premier ventriloquo, il passo è breve…

Marika Poletti

 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

2 Commenti, RSS

  • caterina piras

    dice su:
    29/09/2014 alle 10:32

    lui e Conchita, La Pascale al gay village . dx e sn insieme a raccatare consensi . chi li ha votati ?

  • Elsa

    dice su:
    30/09/2014 alle 16:32

    Oggi ci sono solamente buffonate e tutto serve per attirare l’attenzione. Si vuole solamente penalizzare la figura femminile e maschile, si usano espedienti di ogni genere per farlo…anche le cose di poco buon gusto, rischiando di sconfinare nel ridicolo. Non sarebbe ora di finirla? La mia è solamente una domanda alla quale mai avrò risposta. La farei al grande Matteo Renzi, e vorrei che guardandomi in faccia mi dicesse la sua bella rispostina. Anche perché io non ho votato per la sinistra, né tantomeno per Renzi, me lo trovo sulla schiena e lo devo anche portare…ma pesa! Eccome se pesa. Allora per me dico che è sempre tardi quando pensiamo a cose più serie e prioritarie, tipo alle famiglie che non ce la fanno a sopravvivere.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati