Home Page > Notizie dal mondo > Un esorcismo sulla legge dell’Illinois che consentirà il “matrimonio” gay
Conference of Bishops on increase in requests for Exorcisms

Il Vescovo di Springfield, nell’Illinois, Mons. Thomas Paprocki, ha dichiarato di essere stato ispirato da Papa Bergoglio: celebrerà un esorcismo sull’approvazione della legge che il governatore dello Stato, Pat Quinn, firmerà tra qualche giorno.
Il Papa infatti aveva condannato il matrimonio omosessuale come una “macchinazione del padre della menzogna“, quando l’Argentina nel 2010 si preparava ad un passo legislativo analogo.
Qui si può leggere il comunicato rilasciato dal prelato, in risposta a dei deputati “cattolici adulti” che citavano il “Chi sono io per giudicare” di Papa Francesco, per spiegare il loro voto a favore della nuova legge. Il Vescovo, invece sottolinea come tali sedicenti cattolici abbiano distorto le parole di Bergoglio, estrapolandole dal contesto in cui sono state pronunciate e sono “moralmente complici nel facilitare questo grave peccato… Tutti i politici hanno ora l’obbligo morale di lavorare contro queste leggi che suffragano atti peccaminosi.”
Il Vescovo ha spiegato inoltre che con l’introduzione al rito di esorcismo la Chiesa riconosce la presenza del diavolo “non solo nella tentazione o nella vessazione delle persone, ma anche nella penetrazione delle cose e dei luoghi connessi a certe attività, e in varie forme di opposizione e persecuzione  nei confronti della Chiesa.

Le preghiere di esorcismo si svolgeranno presso la Cattedrale dell’Immacolata Concezione a Springfield il 20 novembre  prossimo. Concludendo la sua dichiarazione, Paprocki ha detto, “Papa Francesco ci ha anche esortato ad essere consapevoli della misericordia di Dio, per cui è bene ricordare la profonda espressione della misericordia divina pronunciata da Gesù mentre stava morendo sulla croce per salvarci dai nostri peccati, ‘Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno’ (Lc 23,34). ”

Sei un ProVita?
Seguici su Twitter




Nel mese di giugno, il vescovo aveva rivelato che la sua ex segretaria era stata assassinata da un attivista omosessuale dopo che gli aveva suggerito di cambiare il suo stile di vita. “L’ omicidio [Mary Stachowicz] è stato ampiamente ignorato dai media, nonostante il fatto che lei sia morta martire per la sua fede”, ha detto il Vescovo.

Clicca qui per leggere l’articolo originale pubblicato da LifeSiteNews in lingua inglese

Redazione

banner loscriptorium

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Sostieni Pro Vita

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati