Attendere prego

Home Page > Famiglia e Economia > Brandi e Coghe (Pro Vita & Famiglia): «Cara Strasburgo, utero in affitto per l’Italia è violenza e tale rimarrà»
Pro-Vita-&-Famiglia_sito

COMUNICATO STAMPA

Utero in affitto: Strasburgo, riconoscere madre ‘adottiva’

Gli organizzatori del Wcf Verona Coghe e Brandi (Pro Vita & Famiglia): «Cara Strasburgo, per l’Italia è violenza e tale rimarrà»

Roma, 10 aprile 2019

«Riconoscere la madre intenzionale come ‘madre legale’ nei certificati di nascita di altri Paesi è un’entrata a gamba tesa, l’ennesima, della Corte di Strasburgo, e questa volta su richiesta della Corte di Cassazione francese. Inutile dire che ci batteremo per impedire la sua assimilazione giuridica seppure non vincolante. Se gli Stati potranno utilizzare la procedura dell’adozione significa che Strasburgo giustificherà d’ora in poi la violenza contro le donne e la commercializzazione di bambini e incentiverà molte coppie a continuare a sfruttare all’estero gli uteri di povere donne. È inaccettabile», dichiarano Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vicepresidente del Congresso Mondiale delle Famiglie e di Pro vita & Famiglia.

«Da poco in Italia», hanno aggiunto i due, «è passata una mozione che definisce questa orribile pratica “una forma di violenza” impegnando il Paese a compiere il necessario sul piano nazionale e internazionale per fermare questa nuova e vergognosa forma di schiavitù spacciata per amore. È questa la storia ed è questo il futuro del nostro Paese. L’Europa dei tecnocrati non cambierà il concetto di dignità guadagnato nei secoli in difesa dei deboli e degli sfruttati e non si può accettare di far nascere intenzionalmente orfani di madri biologiche nuovi bambini».

Ufficio Stampa di Pro Vita & Famiglia
Mail:  uffstampaprovitaegenfam@gmail.com

 

La voce del buon senso

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

4 Commenti, RSS

  • Riccardo Cantamessa

    dice su:
    16/04/2019 alle 11:24

    se l’europa ci obbliga a dover sottostare a queste leggi immorali, bisogna uscire dall’europa!!!

  • Maria Cesarina Moretti

    dice su:
    19/04/2019 alle 16:08

    Sono pienamente d’accordo con voi, condivido no matrimoni gay, no utero in affitto, no adozioni da parte di coppie omosessuali,.grazie per l’impegno che mettete nel difendere la famiglia, la vita, i bambini

  • franco giacomo carenzi

    dice su:
    24/04/2019 alle 17:48

    Concordo pienamente con quanto riportato e con tutte le iniziative per far sentire la nostra voce (che non è altro che quanto scritto nel profondo del cuore di TUTTI gli uomini) che quelli “che contano” cercano in ogni modo di zittire.
    Non demordiamio, non mettiamoci nell’angolino.
    Grazie per tutto quello che fate!

  • Grazia Sena

    dice su:
    05/05/2019 alle 09:40

    È assurdo ciò che propongono senza alcun diritto e senza una consultazione preventiva degli Stati membri non fanno altro che abusi lItalia si dissoci che rappresentanti abbiamo il nostro popolo ha tradizioni millenarie di rispetto dei diritti della madre e del bambino gli elementi più fragili della società ,ma radicati nel cuore e nella cultura cattolica
    Come farci sentire e non tradire da chi ci rappresenta???????? Grazie

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati