Attendere prego

Home Page > Aborto > Come Chiara mi ha insegnato il valore della vita
Chiara-Corbella_premio-Madre-Teresa_mamme-dEuropa

Oggi è il quinto anniversario della morte di Chiara Corbella Petrillo, giovane vita portata via da un tumore.

Ricordo ancora il 13 giugno del 2012, quando alle 17 mi telefonò il padre Roberto per informarmi che Chiara ci aveva lasciato alle 12 di quel giorno. Durante quella telefonata piansi molto e non riuscii a spiccicare più di alcune parole.

Anche se durante tutta la mia vita ho sempre considerato l’aborto il peggiore degli omicidi perchè perpetrato su un essere inerme, debole e incapace di difendersi, è stata la dipartita di Chiara che ha consolidato il mio impegno per la Vita, il massimo e principale diritto di tutti gli esseri umani. Solo allora capii veramente l’importanza del valore supremo della Vita e del sacrificarsi per amore. Chiara infatti morì,  rifiutando la chemioterapia, per salvare la vita a suo figlio, Francesco.

Io e mia moglie Luciana siamo legati alla famiglia Corbella da una lunga e profonda amiciza di 45 anni e conoscevo Chiara dalla tenera età.

Con Chiara, Elisa e i genitori ci vedevamo spesso e facemmo numerosi viaggi all’estero in Portogallo, Inghilterra, Marocco e altri paesi. Chiara era sempre allegra, dolce e sincera e veramente piena di vita, entusiasmo, e spesso anche umorismo. Mi ricorderò sempre la sua frase «Siamo nati e non moriremo mai più», che dice tutto della sua profonda Fede e della sua fiducia nell’eternità.

Perciò sotto ispirazione di Chiara, insieme a Mario Palmaro, Francesca Romana Poleggi, Renzo Puccetti, Andrea Giovanazzi e Francesco Agnoli iniziammo l’avventura editoriale del mensile Notizie ProVita e successivamente abbiamo fondato ProVita Onlus, che ora si batte non solo per la Vita dal concepimento alla sua fine naturale ma anche per la famiglia composta da padre, madre e figli e per la libertà educativa.

Notizie ProVita, nata in seguito alla dipartita di Chiara, ha appunto come suo motto: «Nel nome di chi non può parlare», cioè nel nome dei milioni di bambini uccisi dall’aborto.

Chiara, vivi sempore nei nostri cuori e continua a proteggerci dall’alto dei cieli.

Toni Brandi


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Un Commento, RSS

  • Cleonice Saccardo

    dice su:
    14/06/2017 alle 09:26

    La vita è Dio

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati