Attendere prego

Home Page > Famiglia e Economia > Donne e parto: lo sport in gravidanza fa bene
madre_gravidanza tardiva_parto cesareo_donne

Una buona notizia per tutte le donne sportive e uno stimolo per coloro che invece tanto sportive non lo sono: più esercizio (camminate, jogging, pesi ed esercizi per il pavimento pelvico) fate in gravidanza, meno durerà il vostro travaglio.

A dirlo, se già non bastava l’intuito, è una ricerca scientifica di recente pubblicazione, della quale ha dato evidenza l’Ansa: «Fare attività fisica in gravidanza  – si legge – può abbreviare i tempi del travaglio di 50 minuti e renderlo più tranquillo. Benefici si hanno con esercizi regolari del pavimento pelvico, jogging e allenamento con i pesi. È quanto emerge da uno studio guidato dall’Università Politecnica di Madrid, pubblicato sulla rivista European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology».

Si tratta di uno studio che ha coinvolto 508 donne a partire dal primo trimestre di gravidanza, oltre la metà delle quali ha poi avuto un parto naturale. Ebbene, le donne che avevano fatto costantemente esercizio durante la gravidanza hanno partorito in circa sette ore e mezza (450), mentre le donne più “pigre” ne hanno impiegato in media otto e mezza (500 minuti).

Questo, spiegano i ricercatori, oltre che da naturali variabili personali, potrebbe dipendere dal fatto che «le donne che sono fisicamente in forma abbiano muscoli più forti che le aiutano a sostenere il percorso che porta al parto, in particolare nella fase di spinta, per questo sperano che i risultati incoraggino a non temere l’esercizio fisico durante la gestazione tenuto conto anche del fatto che è fondamentale per prevenire complicazioni potenzialmente pericolose durante il travaglio».

Insomma: la gravidanza e il parto non sono una passeggiata, ma anche passeggiare può aiutare. E, soprattutto, per avere un parto dolce occorre rilassarsi e “spegnere” la mente, cercando di non pensare e lasciando che sia l’istinto a guidare un processo che – seppur doloroso – è inscritto nel corpo della donna.

Redazione

Fonte: Ansa


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’aborto

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,67 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati