Attendere prego

Home Page > Aborto > La Buona Notizia #869 – Palermo in marcia per vita e famiglia
famiglia_palermo_marcia

La Buona Notizia di oggi è che circa 3000 persone hanno attraversato, sabato 14 aprile il centro di Palermo partecipando alla Marcia per la Vita e la Famiglia. Una nutrita partecipazione che ha visto protagoniste numerose famiglie e tantissimi giovani.

Il corteo, che si ripete da ormai otto anni, ponendo al centro il valore della vita e della persona umana, è stato preceduto da un passeggino vuoto con su scritto “Volevo esserci anch’io”, cui è seguita una schiera di neonati in passeggino, accompagnati da genitori e nonni.

71 erano, invece, le associazioni presenti, di varia entità: religiosa, laica o culturale, raccolte nel Forum “Vita, Famiglia, Educazione”, che ha organizzato l’evento. Presenti anche tantissimi ragazzi e ragazze di Palermo, immortalati dal video che, di sotto, riportiamo, consapevoli dell’importanza fondamentale della vera ed unica famiglia: quella formata da un uomo e una donna.

I partecipanti si sono concentrati a Piazza Crispi, dove si è data lettura dei vari messaggi di incoraggiamento, provenienti da monsignori della Chiesa Cattolica locale e pastori della Chiesa Evangelica. Hanno mostrato la loro vicinanza anche Massimo Gandolfini, organizzatore dei Family Day nazionali, Virgina Coda Nunziante,  presidente della marcia nazionale per la vita e Don Fortunato di Noto, da anni impegnato nella lotta alla pedofilia.

Diego Torre, delegato del Forum, è poi intervenuto mettendo in luce alcune delle maggiori emergenze su cui intervenire. Fra esse il fatto che i Centri di Aiuto alla Vita (che in 10 anni hanno salvato dall’aborto 1046 bambini) non siano finanziati da pubbliche amministrazioni.

La necessità di parametrare l’IRPEF ai carichi familiari e di ripensare tutto il sistema finanziario in funzione del numero di figli e disabili sarebbero quindi alcuni dei passi fondamentali per rimettere al centro la famiglia, in modo che essa diventi «non povera cenerentola a cui elargire elemosine, ma prioritaria risorsa per la ripresa, ormai urgentissima, di una nazione invecchiata».

Quello che di seguito riportiamo è il parere dei giovani e delle famiglie presenti.

Luca Scalise


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati