Attendere prego

Home Page > Famiglia e Economia > Referendum: le famiglie per il NO a Verona
foto palco_referendum_Verona-min

In una piazza gremita di gente colorata e festante, il Comitato Difendiamo i Nostri Figli e diverse illustri personalità hanno spiegato i motivi per votare NO al referendum del prossimo 4 dicembre.

Tra i vari esponenti del Comitato c’era anche Toni Brandi che ha tenuto questo discorso.

“Buongiorno a tutti, è veramente meraviglioso essere qui con voi.

Il 4 Dicembre è un giorno storico per l’Italia e quel giorno dobbiamo soprattutto pensare al futuro dei nostri bambini .
Abbiamo visto come è passata la legge sulle unioni civili gay a colpi di richieste di fiducia quando Renzi aveva promesso il contrario.

Stiamo vedendo i tentativi di far passare la legge sulla liberalizzazione delle droghe e la legge contro le terapie riparative, quelle cure che aiutano gli omosessuali che soffrono con disagio la loro condizione.
La Cirinnà si è espressa numerose volte per le adozioni gay e recentemente Vladimir Luxuria ha affermato che se la riforma costituzionale fosse già in vigore avremmo già una legge per le adozioni omosessuali .

Ecco cosa ci aspetta se passasse la riforma Renzi-Boschi: bisogna votare NO al referendum !!

Con una sola camera legislativa di fatto controllata dal premier e dal suo partito numerose leggi contro la famiglia e il bene comune come la legge contro l’omofobia, per l’eutanasia, la propaganda gender obbligatoria nelle scuole, le adozioni gay e – de facto – l’utero in affitto passeranno alla velocità della luce!

La famiglia è antecedente allo Stato e precede e trascende ogni stato e ogni società della storia. Uno Stato che vuole cambiare la struttura della famiglia supera le proprie competenze!

Una informazione. Abbiamo avuto una grandissima vittoria. Erano stati prenotati degli spot su UCI cinema. Per le  pressioni delle lobby LGBT la direzione UCI li ha sospesi ma successivamente alle nostre rimostranze e al meraviglioso intervento del senatore Giovanardi che oggi è con noi la direzione UCI ha capito ed ha mostrato grande sensibilità. Ora gli spot saranno nei cinema UCI fino al 5 gennaio.

Perciò il buon senso incomincia a vincere e noi vinceremo!

Il 4 dicembre sarà una questione di coscienza, se abbiamo a cuore la famiglia e i bambini, quali che siano le nostre opinioni politiche, volenti o nolenti dovremo votare NO al referendum costituzionale e così diremo anche no alla tirannia dei nemici della vita e della famiglia”.

Toni Brandi


#STOPuteroinaffittofirma e fai firmare qui la petizione 

contro l’inerzia delle autorità di fronte alla mercificazione delle donne e dei bambini

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati