Attendere prego

Home Page > Eventi > Toni Brandi a Roma contro l’eutanasia
28 01, 2017
15:00
Teatro Eliseo, via Nazionale, 183 - Roma
Toni-Brandi_ProVita_Radio-Padania_gender

Sabato 28 gennaio è stata una giornata intensa per il nostro Presidente, Toni Brandi.

Dato che ProVita parla per chi non ha voce con tutti i politici che si offrano di ascoltare le istanze a favore della vita e della famiglia, Toni Brandi si è recato n al teatro Eliseo dove si riuniva in assemblea il Popolo della Famiglia.

In quella sede gli è stato offerto di salire sul palco da cui ha ribadito l’urgenza della battaglia contro i DAT.

Il testo unico del DDL “Norme riguardanti il Consenso Informato e di dichiarazione di volontà nei trattamenti sanitari” introduce l’eutanasia in Italia anche se la parola eutanasia non appare. Toni Brandi ha spiegato che tra i trattamenti sanitari include cibo e idratazione. “Rinunciare” o “togliere” cibo e bevande a un malato vuol dire farlo morire di fame e sete. Uno sparuto gruppo di parlamentari in Commissione Affari sociali della Camera si sta battendo per cambiare il testo e includere il riferimento agli articoli 575, 579 e 580 del CP che condannano omicidio e eutanasia, l’ eliminazione della disadatrazione e del cibo fra i trattamenti sanitari, il principio della salvaguardia della Vita.
«I malati e i disabili, se circondati da calore umano – ve lo dico per esperienza diretta – possono essere felici e trasmettere il loro amore a quelli che gli stanno intorno» ha detto Toni Brandi. E ha spiegato: «Ovunque è stata legalizzata l’eutanasia, la morte in brevissimo tempo ha dilagato: i paletti posti dalle leggi sono saltati, vi sono abusi, vengono uccise persone che non hanno dato il consenso, a volte anche senza avvisare i parenti: leggete su notizieprovita.it quello che accade in Belgio, Olanda, Canada e Oregon e altri paesi».

E proprio per incoraggiare i politici che in Commissione stanno difendendo la Vita, in quello stesso giorno Toni Brandi ha partecipato anche alla manifestazione di piazza San Silvestro con gli esponenti del centro destra, dove ha rilasciato interviste e ha perorato la causa della vita anche senza prendere la parola dal palco.

Redazione



#STOPuteroinaffitto
firma e fai firmare qui la petizione 

contro l’inerzia delle autorità di fronte alla mercificazione delle donne e dei bambini

Sostieni Pro Vita