Attendere prego

Home Page > Filosofia e morale > Di Giorgi (PD), contattata da Pro Vita & Famiglia: «No utero in affitto, è violenza contro le donne»
Di-Giorgi

La deputata fiorentina Rosa Maria Di Giorgi, componente della direzione nazionale Pd, ha rilasciato una dichiarazione – tramite un comunicato stampa che riportiamo di seguito integralmente – in cui afferma la sua netta opposizione alla pratica dell’utero in affitto, che rappresenta, secondo la deputata, una vera e propria violenza contro le donne e una mercificazione del corpo femminile, alla pari, se non più grave, della prostituzione.

La Di Giorgi, contattata da Pro Vita & Famiglia non ha voluto aggiungere altro e non ha voluto concedere l’intervista, ma ci ha confermato quanto espresso nel comunicato, pur chiarendo che su altre tematiche portate avanti da Pro Vita & Famiglia ha posizioni differenti. Quella della Di Giorgi non è l’unica posizione contraria all’interno del Partito Democratico, ha anche ricordato, dove sono molti gli esponenti, soprattutto dell’area cattolica, che si sono battuti contro tale pratica e contro la stepchild adoption.

Ecco il comunicato stampa con le dichiarazioni di Rosa Maria Di Giorgi:

«Ero e rimango contraria alla pratica dell’utero in affitto: dal mio punto di vista si tratta di una degenerazione del concetto di diritto alla procreazione, in quanto sfocia sostanzialmente in un cinico mercantilismo sulla pelle delle donne. Alloggiare un embrione in un’altra donna significa infatti comprare il corpo di questa, né più né meno come accade con la prostituzione. Con l’aggravante che in questo caso si mette in ballo un’ulteriore vita: quella di un nascituro che sarà generato al mondo da una donna di cui non saprà nulla, andando a recidere il legame profondissimo e vitale della maternità. Le donne non sono un deposito per gameti altrui, né delle incubatrici di feti. Quello che viene spacciato come un orizzonte di progresso – come ha ben detto ieri l’arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori nella sua omelia di San Giovanni – non è che un ulteriore, e per molti versi, definitivo passo verso la “destrutturazione della natura propria della generatività”, in quanto va ad azzerare una delle dimensioni più intime dell’essere umano. Siamo per i diritti, e abbiamo sostenuto le leggi progressive promosse e approvate dai governi del centrosinistra, ma questo è un passo ulteriore che non ci convince e anzi ci preoccupa profondamente contro cui faremo tutte le battaglie necessarie. Ci uniamo dunque all’appello delle numerose associazioni che stanno facendo sentire in queste ore la propria voce. In nome delle donne, della vita e dell’umanità».

Salvatore Tropea

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati