Attendere prego

Home Page > Aborto > Tutela della vita, anche per i malati rari: MAGI Onlus
dna_genetica_omosessuali_omosessualita_vita

Le brutte notizie, per chi si occupa di promozione e difesa della vita, sono sempre abbondanti. Ma c’è chi non si rassegna e, secondo il detto di san Paolo, cerca di «vincere il male con il bene». L’associazione trentina MAGI Onlus, diretta dal genetista Matteo Bertelli, fa proprio questo: contrastare la cultura della morte sia sul piano culturale, sia, soprattutto, sul piano medico, affrontando in particolare alcune malattie genetiche rare.

Ogni vita vale e merita di essere sostenuta e tutelata, per questo MAGI offre «assistenza ai malati rari con specifica diagnosi e relative cure». Nata cinque anni fa, si propone infatti di dare una risposta ai malati di alcune malattie genetiche rare e ha visto il suo impegno e la sua importanza crescere molto rapidamente.

Dotata di un moderno laboratorio, MAGI è diventata un punto di riferimento in Italia anche per diversi ospedali che hanno bisogno di formulare una diagnosi di tanti malati rari (malati rari che, nella percentuale totale dei malati italiani, occupano una fetta del 10%, dal momento che sono circa 5.000 le malattie considerate rare).

MAGI cerca così di offrire, per quanto possibile, speranza a quelle coppie che, mentre aspettano un bambino malato, trovano spesso davanti a sè una e una sola proposta: «Eliminatelo!». Si è infatti visto che, spesso, la cura di malattie in utero (come la spina bifida o malattie metaboliche o retiniche genetiche…) è una soluzione vincente, che permette la completa guarigione del bambino e una vita perfettamente sana.

In secondo luogo, MAGI sta anche studiando test genetici da abbinare ai Metodi di Regolazione Naturale Della Fertilità, cercando così di coniugare scienza ed etica, nel rispetto della vita.

Il tutto ha come fonte ispiratrice l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza fondato da padre Pio da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo: la genetica medica di ispirazione cattolica non solo è possibile, ma è anche all’avanguardia.

Per sapere qualcosa di più su questa realtà in espansione, ecco un servizio mandato in onda da Telepace Trento.

Francesco Agnoli


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati