Attendere prego

Home Page > Filosofia e morale > Utero in affitto anche per Tiziano Ferro? “Perdono…”
Tiziano_Ferro_figlio_utero in affitto

Dopo Nichi Vendola, anche Tiziano Ferro ricorrerà alla barbara pratica dell’utero in affitto per avere un figlio.

La notizia è stata diffusa da Vanity Fair, che riporta la dichiarazione del cantante: «Se sono in America è anche perché voglio un figlio, e lo voglio anche da solo».

Classe 1980, di Latina, Tiziano Ferro ha fatto coming out nel 2011 e, un paio d’anni fa, aveva già dichiarato che entro il 2020 – alla soglia degli “anta” – avrebbe voluto avere un figlio: con un’amica consenziente o con la pratica dell’utero in affitto in America, appunto.

Ora, per la verità un po’ in anticipo sui tempi (forse questo scoop regalerà al cantante quel pizzico di visibilità in più, utile per pubblicizzare il nuovo album dopo cinque anni di assenza del circuito commerciale? A pensare male…), ecco che Tiziano pare essere pronto al grande passo della paternità.

Dal momento che attualmente il cantante italiano è single, potrebbe essere che decida di intraprendere il percorso di compravendita del figlio da solo, anche se la cosa non pare convincerlo del tutto: «Spero però di trovare una persona con cui condividere questo sogno. Ma se poi incontro qualcuno che figli non ne vuole? (…) Io rispetto le opinioni di tutti, se una persona non desidera figli è libero di fare le sue scelte. Soltanto credo che su certe cose importanti si debba essere d’accordo in una coppia. Vedremo».

Insomma, Tiziano rispetta tutti e le opinioni di tutti, tranne quelle del bambino che vorrebbe commissionare e comprare. Perché altrimenti non chiedere anche al nascituro cosa ne pensa del fatto di essere scelto come un oggetto in vetrina (ovviamente selezionando il migliore, sia mai che poi sia difettoso), di trascorrere nove mesi nel grembo di una donna – sua madre, della quale ascolterà il battito del cuore e che lo nutrirà e coccolerà – dalla quale verrà poi strappato una volta venuto al mondo e di essere quindi cresciuto da un uomo single o da una coppia gay?

Ovviamente la nostra è solo un’ipotesi remota, dal momento che ai diritti dei bambini oramai non ci pensa più nessuno: nel nome dei diritti degli adulti, che siano donne che vogliono esercitare l’autodeterminazione sul loro utero o uomini con qualche problema d’identità…

E pensare che Tiziano Ferro nel marzo di quest’anno è diventato ambasciatore di Save The Children, che nominalmente dovrebbe essere una onlus che aiuta i bambini (salvo poi finanziare gli aborti…). In quella occasione il cantante aveva affermato convinto: «I bambini prima di tutto!»… frase ovviamente dimenticata (o forse detta pro-forma…?), altrimenti coerenza vorrebbe che venisse applicata la stessa misura anche quando si parla di utero in affitto.

Caro Tiziano, noi speriamo vivamente che tu possa ripensarci. La paternità non è una cosa su cui scherzare e i figli non vanno messi al mondo per rispondere a un desiderio edonistico. Non tutto si può comprare e non tutto si risolve con il ritornello: «Perdono… Sì quel che è fatto, è fatto, io però chiedo scusa…».

Redazione


#STOPuteroinaffittofirma e fai firmare qui la petizione 

contro l’inerzia delle autorità di fronte alla mercificazione delle donne e dei bambini

 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...

5 Commenti, RSS

  • Maria Chiara Pulselli

    dice su:
    22/12/2016 alle 12:17

    Povero Tiziano, non si rende neanche conto di ciò che dice!!

  • mariagrazia mariagrazia

    dice su:
    22/12/2016 alle 12:51

    perfettamente daccordo con tutto, solo un consiglio umile..quando parlate di utero in affitto non dovreste fare riferimento solo alle coppie di omosessuali anche se, soprattutto per due uomini, è una necessità dal momento che non possono procreare. però questa vergogna la sfruttano tantissimo anche coppie eterosessuali e questo non è tanto meglio. cioè quello che voglio dire è che la pratica è uno schifo per chiunque ne usufruisca, però far riferimento quasi sempre a i gay e poco ad altri rischia di dare una impronta sbagliata al discorso.

  • Marco Demizzi

    dice su:
    24/12/2016 alle 17:24

    Vorrei sapere quale fonte avete per dimostrare che Tiziano Ferro abbia finanziato aborti in quanto voi avete scritto: “salvo poi finanziare gli aborti…”

  • Aurora Milan

    dice su:
    04/01/2017 alle 14:05

    Buongiorno, la pratica dell’utero in affitto mi fa riflettere circa una frase comune anche a tanti cattolici che oggi si stracciano le vesti (giustamente). Che il figlio è di chi lo cresce e non di chi lo partorisce, quasi a dover consolare (consolazione non richiesta) i genitori adottivi di bambini adottati. Questa affermazione non l’ho mai digerita ed ecco la motivazione, è falsa. La verità è solo una, la donna che porta il figlio è la madre, buona o cattiva, che lo voglia o no, fatto per amore o per denaro.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati