Attendere prego

Home Page > La Buona Notizia > La Buona Notizia #512… in difesa dei bimbi!
feto_terapia fetale_medicina fetale_Buona-Notizia

Non tutti gli Stati hanno intenzione di piegarsi alla cultura della morte oggi imperante: è questo il succo de La Buona Notizia #512!

La Vita, dono tanto grande quanto misterioso, va difesa sempre e comunque: ogni persona concepita ha il diritto di venire al mondo, al di là delle sue condizioni fisiche o intellettive.

La Buona Notizia odierna – che speriamo, in futuro, di poter arricchire affermando si è arrivati al divieto totale di aborto – è che il governatore delle Louisiana, John Bel Edwards, ha firmato un legge (HB 1081, presentata da Mike Johnson: “Provides for the Unborn Child Protection from Dismemberment Abortion Act) per vietare l’aborto per smembramento, metodo barbaro – e assai doloroso per il bambino – usato per uccidere i bambini nel secondo trimestre di gravidanza.

La decisione è stata commentata da Mike Johnson con le seguenti parole: “Questa legislazione è una dichiarazione su chi siamo come popolo. In Louisiana crediamo che ogni vita umana sia preziosa e meritevole di tutela, e che una società civile non dovrebbe permettere che i bambini non nati vengano fatti a pezzi. Sembra incredibile aver bisogno di una legge per affermare questo. Noi ora l’abbiamo“.

La Louisiana diventa così il sesto stato degli Stati Uniti a proteggere i bambini non ancora nati dall’aborto per smembramento.

Arrivederci a lunedì, con La Buona Notizia #513!

Redazione

Fonte: LifeNews

Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!


DONA IL TUO IL 5×1000 A PROVITA! Compila il modulo 730, il CUD oppure il Modello Unico e nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale e delle associazioni di promozione sociale” indica il codice fiscale di ProVita94040860226. GRAZIE!

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

2 Commenti, RSS

  • mariagrazia mariagrazia

    dice su:
    03/06/2016 alle 14:34

    anche ai condannati a morte si evita la sofferenza fisica.

    • Redazione

      dice su:
      03/06/2016 alle 15:14

      Lei ha perfettamente ragione. C’è poco da stare allegri, visto che comunque l’aborto è legale. Però è un piccolo passo avanti.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati