Attendere prego

Home Page > Aborto > A.A.A.Teste di bambini abortiti offresi…
reuters_teste_bambini_aborto

A proposito del martirio dei Santi Innocenti ricordato il 28 dicembre dalla Chiesa, in America è emersa un’altra notizia agghiacciante sul commercio dei resti delle piccole vittime dell’aborto.

I nostri lettori sanno certamente dello scandalo che ha coinvolto la Planned Parenthood Federation: a chi fa strage di bambini nel grembo, a chi li considera “ammassi di cellule” e a chi lo fa per profitto, è ovvio che non sembri tanto macabro e crudele fare commercio anche dei poveri resti…

In Michigan, una ditta di biotecnologie è stata sorpresa a vendere le teste dei bambini non nati: la cosa è stata svelata da giornalisti sotto copertura, per conto dell’agenzia di stampa Reuters (quindi non dichiaratamente prolife).

Un reporter ha acquistato due teste umane e una colonna vertebrale da Restore Life USA, dopo poche e-mail, al prezzo di $ 900 più spese di spedizione.

La polizia ha perquisito la ditta biotech e ha trovato i corpi intatti di altri quattro bambini non ancora nati (vedere la foto, che per fortuna è offuscata).

L’azienda Restore Life lavora a stretto contatto con le università per fornire i cadaveri per la ricerca. Ma l’inchiesta di Reuters chiarisce che la società biotech si è mossa oltre i cadaveri per dedicarsi alla vendita di parti di bambini che potrebbero essere stati intenzionalmente uccisi con l’aborto: e la legge americana espressamente vieta questo macabro mercimonio.

Redazione

Fonte della notizia e della foto: LifeNews


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’ aborto 

Sostieni Pro Vita

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati