Attendere prego

Home Page > Aborto > Aborto alla nascita? La Clinton, agghiacciante, dice sì
neonato_bambino_aborto

Durante l’ultimo dibattito televisivo per le elezioni presidenziali negli USA, la Clinton ha espressamente difeso il “partial birth abortion“, cioè l’aborto al nono mese di gravidanza, per effettuare il quale il bambino viene ucciso dal chirurgo nel momento in cui lascia il grembo materno.

Chirurgo per modo di dire: pensare che sia un medico che schiaccia il cranio del neonato o gli spezza la colonna cervicale, fa una certa impressione… Chissà se Mastro Titta (il boia di Rugantino) accetterebbe di considerarlo suo collega…

Nonostante dati di fatto che dimostrano che questo tipo di infanticidio (bisognerebbe chiamarlo sempre così, l’aborto)  accade nella maggior parte dei casi su bambini sani con madri sane, la Clinton ha affermato che l’aborto a nascita parziale  è necessario per la vita o la salute della madre (per la stessa “salute femminile” per cui, secondo la candidata presidente, l’aborto andrebbe incentivato a livello mondiale): evidentemente non ha letto le statistiche che evidenziano il fatto che detta procedura molto spesso danneggia fisicamente – sovente uccide – le donne che vi si sottopongono.  E neanche conosce i gravi danni fisici e psichici che l’aborto arreca alle donne.

«La sentenza Roe v. Wade stabilisce molto chiaramente che non ci devono essere leggi che limitano l’aborto», ha detto la Clinton in TV. «Il Governo non deve immischiarsi nelle decisioni più intime e personali delle donne, né può limitare la vita o la salute delle donne», ha aggiunto, [“dimenticando” (volutamente?) i diritti dei bambini e il fatto che lei stessa ha ricevuto un notevole incentivo dalla multinazionale dell’aborto Planned Parenthood…].

In questo modo ha difeso il suo impegno e il voto dato a suo tempo per ripristinare e poi mantenere la legalità dell’aborto a nascita parziale che l’amministrazione Bush aveva vietato e che Obama aveva reintrodotto. E grazie al quale la PPF fa i soldi, vendendo il cervello dei bambini, come documentato nei video che hanno suscitato scalpore in tutto il mondo (attenzione, i contenuti sono molto forti).

La verità è che non c’è alcuna ragione medica per una donna incinta di avere un aborto a nascita parziale: è in realtà un parto a tutti gli effetti. Quello che è ragionevole e può accadere e accade è che in casi molto particolari si anticipa la nascita del bambino, senza bisogno di schiacciargli la testa al momento…

Tutto il consesso medico sa perfettamente che la pericolosità dell’aborto – che è deleterio per la madre anche quando avviene all’inizio della gravidanza, anche quando avviene “in pillole” – aumenta esponenzialmente con il protrarsi della gravidanza. In più, nell’aborto a nascita parziale per procedere all’uccisione del bambino “legalmente”, cioè affinché tecnicamente la testa del piccolo sia ancora nel corpo materno, quando viene schiacciata, bisogna far rivoltare il bambino e farlo nascere podalico. Anche un somaro sa quanto questa procedura sia innaturale e facilmente comprende quanto possa essere pericolosa. Infatti, persino uno dei principali operatori di aborto della nazione ha detto che l’aborto a nascita parziale non è sicuro per la donna (parlando alla American Medical News, nel 1995, Warren Hern).

Ma si sa: i sostenitori dell’aborto sono spesso usi a difendere l’indifendibile, accecati dall’ideologia e votati probabilmente al Male.

Francesca Romana Poleggi

Fonte: LifeNews


#STOPuteroinaffitto: firma e fai firmare  qui la petizione contro l’inerzia delle autorità di fronte alla mercificazione delle donne e dei bambini

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 3,11 out of 5)
Loading...

61 Commenti, RSS

  • Mary Z

    dice su:
    20/10/2016 alle 09:30

    Che orrore!

    • Simonetta Pillonia

      dice su:
      20/10/2016 alle 19:07

      Smettetela di dire sciocchezze é Trump che lo ha detto della sua avversaria, avete rotto il cazzo con le vostre battagliette ideologiche

      • Redazione

        dice su:
        22/10/2016 alle 07:59

        https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

        Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

        E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

        Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

        Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

        Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

      • Franca Facchetti

        dice su:
        20/01/2018 alle 18:23

        Si informi meglio. Io ed altri 90 milioni di ascoltatori americani che hanno seguito il dibattito lo possono confermare. La domanda venne posta direttamente dal moderatore Chris Wallace, e la signora Clinton anche se con grande riluttanza, non ha potuto far altro che confermare il suo appoggio all’aborto a nascita parziale.

      • Franca Facchetti

        dice su:
        22/01/2018 alle 12:26

        Da una persona che si esprime così volgarmente, ci si può anche aspettare che sia molto male informata oltre che maleducata. Sta di fatto che durante il terzo dibattito presidenziale, la signora Clinton ha dovuto rispondere, anche se con molta riluttanza alla domanda del moderatore Chris Wallace che le chiese appunto se lei appoggia l’aborto a nascita parziale, e la risposta data a 90,000,000 di spettatori è stata: YES.

  • diego d'alessandro

    dice su:
    20/10/2016 alle 14:34

    È abominevole. La cultura satanica e di morte che questo mondo violento e ateo. Vuole portare avanti. Senza scrupoli e senza Dio. Si pemretendono diritti incredibili per la donna. Ma non per il bambino. Certo la donna va aiutata la madre va aiutata a capire. Ma nessuno è nessuna legge e nessun sindacato e nessuna lobby, ha il diritto di sopprimere una vita. Questo è omicidio e la legge non può legalizzare un omicidio su di un innocente. Vigliacchi. E se fosse un vostro figlio colonnato o in gravidanza lo uccide resti?

    • Mario Rossi

      dice su:
      25/10/2016 alle 10:27

      Ma che dici. Io sono ATEO al 100% e contrario all’aborto. Smettetela di ridurre tutto alle religioni. Questo poi è un omicidio a tutti gli effetti, senza se e senza ma. Clinton e Trump. Povera America.l, povero pianeta Terra.

  • Giancarlo Chiriaco

    dice su:
    20/10/2016 alle 15:17

    Le donna hanno ben altri diritti come il diritto di essere salvati dai stupratori

  • Concetta Massaro

    dice su:
    20/10/2016 alle 16:15

    se le madri vogliono abortire alla nascita che lo facessero loro non i medici

  • nancy aletta

    dice su:
    20/10/2016 alle 16:30

    questa ennesima crudeltà gratuita e propagata dalla Clinton è peggio di una guerra dichiarata alla poverà umanità questa non è una donna ma un diavolo ,spero che Dio faccia giustizia subito su di lei e la sua famiglia..

    • Franca Facchetti

      dice su:
      22/10/2016 alle 23:48

      Brava Nancy. La Clinton è una cosa mostruosa. Povere donne, se credono che sia dalla loro parte.

  • Francesca Conti

    dice su:
    20/10/2016 alle 16:53

    Non riesco a concepire come una mente umana possa arrivare a fare questi orrori. ..e pure legalizzati….il mondo é proprio nelleamo del demonio. ..ma ci sarà il trionfo del cuore immacolato di Maria che schiacciera la testa al serpente. .o Dio converti questi cuori di pietra

  • Giuditta Labate

    dice su:
    20/10/2016 alle 16:58

    Un futuro presidente degli.Stati Uniti che accetta questa orribile pratica procurando infanticidi non merita di essere eletto se accetta la morte così cruenta di piccole creature chissà cosa può fare nei confronti di tutto il resto del mondo…è orribile tutto ciò il mondo intero si deve mobilitare per fermare questa orribile e innaturale pratica che non porterà mai alcun vantaggio se non alle multinazionali farmaceutiche….La comunità cristiana deve indignarsi e lottare con tutte le possibilità per fermare questo orrore….

  • Dario Camurati

    dice su:
    20/10/2016 alle 18:44

    Vuole uccidere i neonati x non sprecare armi dopo
    Poteva iniziare con sua figlia .

  • Dario Camurati

    dice su:
    20/10/2016 alle 18:51

    Non è una madre …. ho il dubbio che abbia qualche
    malattia mentale sconosciuta .
    Se dovesse vincere perseguira’ ” all’americana ”
    i combattimenti , ingiustificati , in ogni parte
    del Mondo ….

  • Clementina ciarla

    dice su:
    20/10/2016 alle 19:11

    Raccapricciante! Ma avrà mai pensato questa donnaccia che se la madre l’avesse abortita non sarebbe mai nata? E Lamerica ci avrebbe guadagnato aggiungo io!!

  • Lucia R

    dice su:
    20/10/2016 alle 19:28

    Assassini legalizzati (sia madre che chirurgo e tu,Clinton,stai in testa a tutti!)!!!!Trovate un compromesso,maledetti!!! INCENTIVATE L’ADOZIONE alle coppie che vorrebbero un figlio ma non possono,redente più facile,veloce e gratuita questa pratica alle famiglie invece di promuovere l’omicidio e renderlo legale!se volete sbarazzarvi dei figli,donateli a chi ha più amore,cuore e coscienza rispetto a VOI ASSASSINI!!!

  • giambattista martino

    dice su:
    20/10/2016 alle 20:04

    Questo articolo è un chiaro fake. L’abortire alla nascita è stata solo un iperbole tra l’altro fatta da Donald Trump. Il video del dibattito presidenziale parla chiaro e non c’è ALCUNA TRACCIA di questo concetto se non l’iperbole di Trump. Capisco Che Pro-Vita sia contro la Clinton ma questa è una menzogna bella e buona inventata di sana pianta e nel perpetrarla avete perso il senso della misura.

    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:59

      https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

      Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

      E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

      Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

      Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

      Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

  • giambattista martino

    dice su:
    20/10/2016 alle 20:12

    Tgcom 24 riporta la notizia come una illazione di Donald trump (http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/notizia_3037376201602a.shtml) e non della clinton

    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:59

      https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

      Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

      E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

      Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

      Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

      Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

      • Erica M

        dice su:
        22/10/2016 alle 08:58

        Giá così è spiegata in termini diversi, anche se penso sia sempre rischioso estrapolare un singolo pezzo dal contesto di un dibattito, chiediamo discernimento e semplicitá nella veritá a voi che lavorate nella comunicazione per evitiare la trappola dei senzazionalismi che non è utile al bene comune.

        • Redazione

          dice su:
          23/10/2016 alle 06:38

          Qui non è questione di sensazionalismi. Qui è questione di far vedere le cose come stanno.
          Le dirò che ho in mente – non so se lo farò – un articolo in cui spiego che – vivaddio – la Clinton per lo meno è coerente, quelli che sono pro infanticidio sono coerenti: quelli che dicono “l’aborto solo entro i primi mesi” sono molto più ipocriti...

  • Gianna Strazzulla

    dice su:
    20/10/2016 alle 20:29

    Ma siamo fuoriiiiiiiiii?????????Uccidere un neonatoooooooooo?Non aggiungo altro,diventerei ineducata

  • Stefano Baldasseroni

    dice su:
    20/10/2016 alle 21:09

    Assolutamente falso. La Clinton ha detto solo che in certi casi l’aborto è inevitabile. Il signor Trump è stato quello che le ha messo quelle parole in bocca, facendo credere che lei vorrebbe questo. Questa è solo una delle innumerevoli menzogne che quel figuro a tirati fuori solo per denigrare la Clinton. Per favore informatevi meglio.

    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:57

      https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

      Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

      E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

      Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

      Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

      Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

  • annarella zugno

    dice su:
    20/10/2016 alle 21:46

    Non ho parole…si pensa alla sofferenza della mamma senza pensare che anche alla nascita un bimbo soffre.sono atrocità da denunciare, omicidi che solo a pensarci mi sento morire….io metterei la sterilizzazione per queste donne ..così non ci sarà. Bimbo in pericolo.clinton…se è vero mi auguro che il tuo cervello cominci a funzionare.

  • Stefano Tiozzi

    dice su:
    20/10/2016 alle 22:35

    Che orrore,però il vero orrore è sparare cazzate come questa.
    Bufal bufal bufala bufala bufala bufala bufala informatevi meglio,bufala bufala bufala cazzata bufala bufala disinformati bufala bufala bufala.
    Qui c’è la verità
    http://www.bufale.net/home/bufala-aborto-alla-nascita-la-clinton-agghiacciante-dice-si-bufale-net/

    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:57

      https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

      Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

      E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

      Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

      Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

      Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

      • stefano tiozzi

        dice su:
        02/02/2018 alle 18:34

        Voi avete titolato con una affermazione che è falsa e non avete il modo di dimostrare che sia vera e io vi ho mostrato un link che dimostra trattarsi di una bufala.
        Voi avete preferito fare come gli struzzi fingendo di non avere seguito il link,io vi ho risposto facendovi notare la cosa e voi avete cancellato la risposta perchè comprometteva la vostra risposta priva di senso;ma io avevo salvato il link proprio per venire a controllare,vi ho sgamati e ripubblico la mia risposta e non crediate che non lo rifarò all’occorrenza.

        Nessuno nega che l’aborto sia una cosa odiosa,ma voi avete scritto una falsità enorme sapendo di mentire,e i vostri successivi commenti vi qualificano (male).

        • Redazione

          dice su:
          02/02/2018 alle 22:56

          Ma insomma, veda qui: https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

          Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese.

          E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

          Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

          Infine:ormai ‘sta storia è stravecchia. La Clinton ha perso e Trump ha vinto. Circa da un anno

  • Anna Zizolfi

    dice su:
    20/10/2016 alle 23:35

    Tutto ciò è impensabile.ke orrore!Signore mio ferma questo scempio!

  • Celeste Covino

    dice su:
    21/10/2016 alle 00:22

    Stanno impazzendo davvero o cosa?!
    Ma la prevenzione no?!
    … Non siete esseri umani ma bestie!

  • gabriella dolino

    dice su:
    21/10/2016 alle 06:18

    Davanti all ennesima atrocita nn si può rimanere in silenzio

  • Maria rita P

    dice su:
    21/10/2016 alle 06:55

    Ma che problemi ha avuto alla nascita? Ma siamo fuori di testa? Si lotta da anni contro gli aborti e lei viene a parlare del nono mese? Ma che donna può essere una che la pensa così? Pazzesco!!!

    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:51

      La Clintono non ha mai lottato contro l’aborto. Anzi…

  • Filly Di simone

    dice su:
    21/10/2016 alle 08:54

    Sono super perfettamente d’ accordo con voi. Come dice SANTA Madre Teresa di Calcutta se una madee uccide SUO FIGLIO cosa potra’ impedire a me qualsiasi altra BRUTALITA’ al miondi? “PIU’ GROSSA DI QUESTA NON ESISTE”. CHI fa e chi contribuisce all’ aborto MI FANNO PENA anche umanamente x nn dire quello xhe gli aspetta. FILLY

  • Rosaria mauriello

    dice su:
    21/10/2016 alle 09:20

    Ma come puo un medico dare vita e allo stesso tempo toglierla ??

  • irene faucci

    dice su:
    21/10/2016 alle 11:28

    C’è poco da commentare,senza parole proprio!!Vergogna a chi ancora ce la fa stare….Mi vergogno di far parte della razza umana questo sono omicidi…ma dove si sta andando a finire……

  • Mauro B

    dice su:
    21/10/2016 alle 12:07
    • FRP

      dice su:
      21/10/2016 alle 15:12

      Sentite il dibattito su you tube….

      • Mauro B

        dice su:
        21/10/2016 alle 17:35

        C’è il link? mi interessa il punto in cui si parla del non mese di gravidanza e della pittoresca descrizione del chirurgo che schiaccia la testa del neonato o gli spezza la schiena.

        come spiegato nel link:
        Anche la teoria di Trump, rilanciata dal sito, secondo cui l’aborto tardivo è uccidere un bambino al nono mese è inoltre erronea: la partial birth abortion viene infatti descritta come una pratica che viene, ove strettamente necessario per evitare un grave danno alla salute materna, praticata nel secondo semestre, e attualmente illegale negli USA.

        Come si è visto, Hillary Clinton non ha mai parlato di un’abolizione completa dell’attuale Partial-Birth Abortion Ban Act, e neppure ha parlato di aborti al nono mese.

        • Redazione

          dice su:
          22/10/2016 alle 07:56

          https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

          Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

          E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

          Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

          Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

          Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

    • Davide Sarti

      dice su:
      21/10/2016 alle 16:24

      Il dato di fatto è che negli States le madri hanno libertà di uccidere il proprio figlio anche alle condizioni rivelate da Trump. Lo Stato non si intromette… (lo dice chiaramente Hillary).
      La vera bufala è invece che Planned Parenthood viva di “test contro il cancro” e che per queste ottenga centinaia di milioni di dollari di sovvenzioni pubbliche… In realtà PP è il più grande abortificio d’America, con inchieste pendenti sul commercio di organi fetali. È per questo che viene pagata dallo Stato, ed è per questo che, a sua volta, è una delle maggiori finanziatrici della campagna elettorale della Clinton

  • Anonima Schifo mi fate!

    dice su:
    21/10/2016 alle 12:24

    Ma come puó la persona che più di tutti avrebbe dovuto amare e proteggere il suo bimbo, a pensare o addirittura a fare un’atrocità simile? Come si può anche solo minimamente pensare di uccidere la cosa oiù pura e bella di questo mondo? Voi non siete donne se fate ste cose, siete delle bestie schifose che meritate solo di essere torturate e uccise nei peggio modi possibili e immaginabili! I BAMBINI NON SI TOCCANO!

  • lydia nici

    dice su:
    21/10/2016 alle 12:53

    ma siamo diventati tutti pazzi’ Uccidere un bambino che non è neppue nato? non bastao le bombe i massacri? arrivano anche questi aborti al nono mese di gravidanza…nonci sono commenti..io metterei alla forca prima la mma se lo chiede poi il medico che lo esegue…Proprio roba da matti..non c’è piùmoralità ..siamo tutti impazziti

  • Paolo Luconi

    dice su:
    21/10/2016 alle 13:18

    Non è da essere pensante.

  • Gianni Bianchini

    dice su:
    21/10/2016 alle 13:54

    Da quel che mi hanno detto è una bufala: http://www.bufale.net/home/bufala-aborto-alla-nascita-la-clinton-agghiacciante-dice-si-bufale-net/
    Mi sembrava strano che la Clinton fosse una criminale del genere…

    • FRP

      dice su:
      21/10/2016 alle 15:11

      Si può sentire il dibattito su YouTube. ….

  • Riccardo Semeraro

    dice su:
    21/10/2016 alle 16:35
    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:57

      https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

      Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

      E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

      Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

      Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

      Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

  • don Paolo Andrea natta

    dice su:
    21/10/2016 alle 18:03

    Mi viene anche inviato questo testo:

    http://www.huffingtonpost.com/entry/donald-trump-confuses-birth-with-abortion-and-no-there-are-no-ninth-month-abortions_us_5808dfa2e4b0dd54ce389b61

    a quando mi fornirete una risposta? Un’altra studentessa mi scrive (dopo che le ho detto che attendevo una vostra risposta):

    “Non risponderanno. LifeNews è l’organo di informazione di moltissime associazioni della cd. “Bible Belt” Usa, in massima parte repubblicani; votano Trump. L’autrice dell’articolo ha tradotto – e pure male – un articolo proveniente da un organo di informazione quantomeno poco obiettivo. Per me non sa nemmeno di cosa, scientificamente, stia parlando: dall’articolo sembra addirittura fare riferimento a un infanticidio, ma come ho spiegato sopra non è così.”

    • Redazione

      dice su:
      22/10/2016 alle 07:58

      https://www.youtube.com/watch?v=NfdRmnT0Weo

      Al minuto 4 più o meno Trump dice che non è accettabile che un bambino venga abortito tardivamente, anche al nono mese. La Clinton dice “non fare terrorismo psicologico… e dice un sacco di cose per svicolare la questione (l’aborto è una scelta sofferta , conosce le donne che hanno abortito ecc)e poi conclude dicendo che lo Stato non si deve intromettere nelle scelte delle donne e che la Roe vs Wade non si tocca. Roe vs Wade = aborto libero e gratuito fino al nono mese. Stiamo per pubblicare un articolo in cui si elencano i luoghi dove lo fanno.

      E comunque l’aborto è un omicidio sempre, anche il giorno dopo il concepimento. E questo lo capisce pure un bambino che studiasse biologia a scuola.

      Poi vale sempre il detto: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

      Infine: è vero che la pratica di schiacciare il cranio non si usa più tanto: si fa un’iniezione di potassio nel cuore del bambino , prima di estrarlo dal ventre materno.

      Ci piacerebbe non fosse vero, ma è così. E lo fanno pure in Italia, ogni volta che si abortisce un bambino oltre il 3° mese.

  • Valentina Cattaneo

    dice su:
    22/10/2016 alle 09:31

    Ma scusate, tutti a cercare di smentire le parole del dibattito.. L’ha detto Trump, l’ha detto Clinton.. Le ha messo le parole in bocca, è un’iperbole… Ma mica sono cose nuove queste!! Si sa da sempre (ovviamente se uno si prende la briga di informarsi) che la Clinton è pro aborto in tutte le salse, mi sembrate degli struzzi che si ficcano la testa sotto la sabbia! “È troppo orribile questa cosa, non può essere vera”. Ma aprire gli occhi!!! E pensate che la direzione di tutte le cosiddette forze progressiste è questa.. Quindi se la cosa vi raccapriccia, bene, agite di conseguenza..

  • Claudio Moradei

    dice su:
    24/10/2016 alle 11:18

    Buongiorno.
    Al di là del fatto che basare una dichiarazione così pesante sulle poche righe che riportate (e che vi limitate a copia/incollare a chiunque, con una certa mancanza di rispetto per gli interlocutori) è totalmente fuorviante, e al di là del fatto che la Clinton non ha mai parlato di aborto al non mese, il merito di tutta la discussione (per chi lo vuole capire) è che, “nei casi in cui la scelta è tra la vita e la salute della madre ed una potenzialità di parto, soprattutto con forti possibilità di insuccesso, diventa illogico sacrificare la vita della madre stessa per una mera petizione di principio.”
    http://www.bufale.net/home/bufala-aborto-alla-nascita-la-clinton-agghiacciante-dice-si-bufale-net/

  • Saverio Gpallav

    dice su:
    13/11/2016 alle 21:34

    Che orrore. Il crimine dell aborto e dell infanticidio è taciuto nelle nostre società ipocrite. La sconfitta della Clinton è anche una sconfitta per i fanatici di queste pratiche. La rabbia che l inaspettata vittoria di Trump ha provocato in certi ambienti è proporzionale all arroganza del loro potere che si vedono sfuggire di mano. Non si arrenderanno tanto facilmente, ma qualcosa sta cambiando

  • Alfonso GRAZIANO

    dice su:
    14/11/2016 alle 10:03

    La cultura di questo mondo è la cultura della morte. Dietro l’ipocrita scusa di salvare la vita della madre si cela il piano satanico di distruzione della vita umana. Santa Gianna Beretta Molla, di fronte alla scelta di fare un aborto terapeutico con asportazione del fibroma o salvare il bambino, ha scelto per la vita. Il suo luminoso atto di amore, frutto della sua profonda fede in Dio, sia di esempio e di guida per tutte le madri del mondo!

  • Maria Teresa bindi

    dice su:
    20/11/2016 alle 21:06

    Planned Parenthood, con le sue 799 cliniche in grado di abortire il 30% dei bambini USA e ha bilanci miliardari e mezzo miliardo di dollari annui di sovvenzione statale, non è contenta e vende(alla scienza!) teste, cuori, fegati pancreas, i di bambini abortiti. L’aborto a nascita parziale (fuori legge) potrebbe servire anche a conservare intatti organi che l’aborto “grossolano” taglia, schiaccia, rovina…Bene, falsi compratori di feti fatti a pezzi hanno documentato queste cose e la battaglia legale è in corso: “I falsi compratori” erano appunto sotto falsa identità e ladri di informazioni. La forma legale potrà vincere l’evidenza ma Ppf ha perso la faccia, assieme alla “scienza” che avrebbe bisogno di simile orrore per progredire…Cecile Richard , la presidente di Ppf ha portato avanti in 20 stati la propaganda elettorale per la Clinton , Ppf ha sovvenzionato anche Obama. Nessuna meraviglia che entrambi siano “pro choice”. Ma non tutti gli americani sono stupidi.

  • ALESSANDRO SCAPPIN

    dice su:
    30/05/2017 alle 12:26

    SEMBRA PROPRIO COME QUANDO SI AMMAZZANO I CONIGLI ! MA GIA’ UN EMBRIONE E’ UNA PERSONA A TUTTI GLI EFFETTI, FIGURIAMOCI UN/UNA BAMBINO/A NEL GREMBO MATERNO…!!!!

  • iolanda marsiglia

    dice su:
    27/07/2017 alle 15:13

    dopo
    aver saputo dell’aborto a nascita parziale nulla più mi meraviglia di quel che si fa contro i bambini/figli. Mi chiedo con tanto dispiacere perché non si persevera nel proporre dibattiti sull’interruzione di gravidanza.
    Ci sono due aspetti trascurati da focalizzare: la donna cerca l’aborto perché si sente sopraffatta dall’evento e qui potrebbe intervenire la presenza di persone care per sostenerla e accompagnarla verso un punto di vista meno catastrofico.Purtroppo ho saputo di sorelle che hanno voltato le spalle a quella rimasta incinta.
    Il secondo punto: quando si parla di aborto si nomina , in cattiva fede per non prendersi la responsabilità di vedere la realtà, un solo soggetto. Che da smarrito diventa onnipotente e padrone di un’ altra vita alla faccia di qualsiasi principio legislativo del mondo civile.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati