Attendere prego

Home Page > Aborto > Aborto sesso selettivo. Il drammatico record dell’India
maternità, aborto legale, aborto clandestino, Cile, salute femminile_buona notizia

Vi ricordate la campagna di CitizenGO Italia che nel 2018 fece tanto scalpore? Il messaggio dei suoi manifesti recitava in questo modo: «L’aborto è la prima causa di femminicidio nel mondo». Ed è proprio così.

E dato che le femministe amano tanto distinguere l’omicidio di una donna dall’omicidio di un uomo, al punto da aver coniato il termine “femminicidio”, si dovrebbero ricordare, quando vanno a manifestare a favore dell’aborto, proprio di tutte le bambine abortite perché femmine.

La voce del buon senso Il sito Life News ci aggiorna del fatto che nel distretto di Uttarkashi, nell’India del Nord, da tre mesi non è nata neanche una bambina, a fronte dei 216 maschietti nati. E non è una pura casualità. Nel 2018, infatti, nonostante in India l’aborto sesso-selettivo sia illegale, la popolazione ha perso ben 63 milioni di donne, tra aborti ed infanticidi.

Un numero davvero preoccupante. Gopal Rawat, membro dell’assemblea legislativa, ha dichiarato a The Indipendent, a tal proposito: «È scioccante avere un tasso di natalità pari a zero bambine in 132 villaggi del distretto, come sentir parlare di alcuni episodi di feticidio femminile sulle colline».

Ebbene, il tema della discriminazione, oggi associato a vari contesti, faremmo bene ad evocarlo anche nel parlare di aborto, perché il caso indiano ci dimostra che anche l’aborto è causa di discriminazione, oltre che, ovviamente, della morte di innocenti e della sofferenza di tante madri.

Pensiamo a quanto è comune la pratica dell’aborto sesso-selettivo in Asia, oltre che in India, specialmente in Cina, dove la politica del controllo delle nascite fa sì che si verifichino anche aborti forzati, una vera e propria violenza sul corpo femminile. Ma anche in Occidente, come per esempio nel caso del Regno Unito

C’è, dunque, da porsi una semplice domanda: come conciliare la difesa delle donne e quella dell’aborto, se l’aborto ne stermina a migliaia?

Luca Scalise

 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati