Attendere prego

Home Page > Notizie dal mondo > Gli esseri umani discendono da una sola coppia. Nuove conferme
vita_mani_dita_uomo_diritti umani, diritti dei bambini, diritti lgbt, diritto naturale, complementarietà uomo e donna, stato etico_eutanasia

Tutti gli umani discendono da sole due persone e un evento catastrofico ha quasi spazzato via tutte le specie 100.000 anni fa, lo sostiene la Bibbia (Adamo ed Eva; Noè e il Diluvio Universale) ma lo sostengono anche gli scienziati. La scoperta è dei mesi scorsi ma in questi giorni è stata rilanciata da moltissimi quotidiani inglesi. Tutti gli esseri umani moderni discendono da una coppia solitaria che viveva dai 100.000 ai 200.000 anni fa, dicono gli scienziati. Gli scienziati hanno esaminato i “codici a barre” genetici di cinque milioni di animali – tra cui gli umani – di 100.000 specie diverse e hanno dedotto che siamo nati da un singolo paio di adulti dopo un evento catastrofico che ha quasi spazzato via la razza umana.

La voce del buon senso Questi codici a barre, o frammenti di Dna che risiedono al di fuori dei nuclei delle cellule viventi, suggeriscono che non sono solo le persone che provengono da una singola coppia di esseri, ma anche 9 specie animali su 10. Stoeckle e Thaler, gli scienziati che hanno diretto lo studio, hanno concluso che il 90% di tutte le specie animali che vive oggi proviene da genitori che hanno iniziato a partorire all’incirca nello stesso periodo, meno di 250000 anni fa, lo studio congiunto della Università di Basilea e della Rockfeller University di New York hanno messo in dubbio i modelli dell’evoluzione umana . «Questa conclusione è molto sorprendente», ha ammesso Thaler, «e ho combattuto contro di essa il più duramente possibile».

Il nuovo rapporto degli esperti della Rockefeller University e dell’Università di Basilea ha pubblicato le straordinarie scoperte nella rivista scientifica Human Evolution.  La ricerca è stata condotta dal Senior Research Associate Mark Stoeckle e Research Associate David Thaler dell’Università di Basilea, in Svizzera. Hanno estratto le informazioni sui “big data” dai database genetici in rapida crescita nel mondo e hanno esaminato un’ampia letteratura sulla teoria evolutiva, incluso Darwin. Alla fine si sono arresi, non lo affermeranno mai esplicitamente, ma la Bibbia ha ragione da vendere e la loro scoperta lo conferma in pieno. Un siluro scientificamente provato che colpirà tutti i detrattori del creazionismo, quegli evoluzionisti d’accatto che per decenni hanno creduto più a Darwin che alla Bibbia, li hanno messi in contrapposizione per bollare il credo in Dio come una barzelletta. Bene ora che la scienza dà ragione alla Bibbia, come la mettiamo?

Luca Volontè

Fonte: Daily Mail

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 4,75 out of 5)
Loading...

9 Commenti, RSS

  • Luigi Lai

    dice su:
    05/12/2018 alle 15:30

    Sono profondamente convinto che la Bibbia riconduce alla scoperta dell’universo grazie.

  • Gennaro Fazio

    dice su:
    06/12/2018 alle 08:58

    Buongiorno…
    Allora siamo tutti figli di rapporti avuti tra fratelli e sorelle ??? E quindi rapporti contro natura ??? Ma mi chiedo anche un’altra cosa…..ma a quest’ora non dovremmo essere tutti down ??? O perlomeno tutti affetti da gravi deformazioni, conseguenti all’accoppiamento constante tra consaguigni…??? E poi scusate….ma tra Adamo ed Eva non nacquero Caino ed Abele dai quali nacquero le tribù d’Israele….ma questi con chi si accoppiavano se non con l’unica donna che c’era se non la mamma….???? Ed ecco che allora nasce un’altro quesito visto che abbiamo tutti la stessa mappatura genetica, ma per caso siamo nati tutti da dei cloni creati in laboratorio…??? Appunto da quella ultima coppia rimasta…??? Ma si parla di 250000 anni fa ma chi all’epoca poteva fare una cosa del genere…??? Quindi unica risposta una civiltà aliena…??? Ma scusate secondo la Bibbia non siamo soli nell’universo….???? Mmmm secondo me due domande bisogna cominciare a farsele….o no…..????

    • Lauditi Timoteo

      dice su:
      20/12/2018 alle 13:37

      Scusami, benché le tue domande siano sincere, vedo che ce parecchia “ignoranza biblica” (termine che non vuole offenderti. Da Caino e Abele non nacquero le tribù di israele. Tra questi passano migliaia di anni, e anche il Diluvio di Noè. Gli israeliti li possiamo avvicinare a Noè attraverso il figlio Sem (da cui il termine semiti). Si parla di una distanza di 2500 anni. In quanto alla procreazione attraverso fratelli, i primi capitoli della Genesi indicano che Adamo ed Eva ebbero figli e figlie. Se teniamo conto che erano privi delle malattie che abbiamo oggi, il problema delle malattie trasmesse attraverso incesti cade. Se spostiamo l’origine ad un altro luogo dell’universo, spostiamo solo il problema: lì come ha avuto origine la vita? Se accettiamo Dio come Alieno, (difatto egli non è nel nostro universo, ma alieno) allora possiamo accettare che la vita abbia avuto origino fuori dal nostro universo. Comunque, continuiamo a farci domande, perché senza di esse non saremmo arrivati qui

  • Antonia De feo

    dice su:
    08/12/2018 alle 01:28

    Sono contenta che si sia potuto dimostrare l’infondatezza della teoria di Darwin , in ogni caso per me se anche l’uomo fosse stato frutto dell’evoluzione non avrebbe tolto nulla al credere nel Dio creatore del cielo e della terra con quanto essi contengono perché comunque l’evoluzione sarebbe stato il mezzo usato da Dio per creare, e Lui è libero ed ha il potere di usare qualsiasi mezzo.

  • Luca Meneghello

    dice su:
    27/12/2018 alle 23:53
  • Ciro Attanasio

    dice su:
    28/12/2018 alle 00:18

    È così, ma moltissimi “atei della domenica” (intendendo i bulletti che ritengono opportuno aggredire qualunque uomo dotato di spiritualità) si rifiutano perfino di considerarlo, e purtroppo anche molti credenti poco preparati.

  • PATRIZIO FORTI PAOLINI

    dice su:
    02/01/2019 alle 10:53

    Ho sempre pensato che la teoria evoluzionistica di Darwin fosse una balla perché è impossibile in natura passare da una specie ad un’altra se non procreando un ibrido sterile quindi senza seguito. Quando sono andato a chiedere chiarimenti a dei “professori” universitari mi hanno risposto che quello che non avviene in un anno può avvenire in milioni di anni. Mi sono sempre domandato se questa è una risposta Scientifica. Ora vedo con piacere che le cose si stanno muovendo e gradirei che i vari Angela smentissero pubblicamente le loro idee e soprattutto la scuola insegnasse cose scientificamente provate.

    • Cristina Sacchi

      dice su:
      21/03/2019 alle 22:56

      Mi scusi sig. Paolini, ma leggendo il suo commento mi pare di capire che lei non sia un esperto (e neanche uno studente) in materia. Vorrei informarla che il processo di formazione di una nuova specie biologica (speciazione) non dipende dall’incrocio di due specie preesistenti (che può dare un ibrido in alcuni casi fecondo, ma qui sarrebbe da approfindire il limite del concetto di specie biologica e di altri meccanismi biologici), quanto dall’inevitabile variazione delle frequenze alleliche e dalla formazione di nuovi alleli nel patrimonio genetico di una popolazione. Così modificate, due popolazioni all’inizio di una stessa specie potranno risultare incompatibili tra di loro, e dare vita a due specie differenti. In conclusione, l’evoluzione avviene all’interno di una popolazione, e non per opera di un singolo individuo. Ciò non contraddice la recente scoperta… Quanto detto sopra non contraddice la recente scoperta della derivazione del nostro patrimonio genetico da una sola coppia, in quanto dovremmo discendere tutti dalla linea generativa, che ha portato ad avere gli individui meglio adattabili all’ambiente. Tuttavia qui finisce la mia conoscenza, non posso addentrarmi oltre. Se è interessato alla materia, le consiglio il Campbell sui meccanismi dell’evoluzione e l’origine della diversità. Ciò detto, nulla toglie che si possa considerare l’evoluzione delle specie come strumento di Dio.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati