Attendere prego

Home Page > Aborto > La Buona Notizia #675 – Melanie va in TV
Melanie_TV_Down_Buona Notizia

La Buona Notizia di oggi viene dalla Francia.

Ne scrive, tra gli altri, Matteo Damiani: «Ventuno anni, tanta forza d’animo e una passione incondizionata per la meteorologia capace di abbattere muri e barriere».

Si tratta di Mélanie Ségard, una francesina con Trisomia 21 che presenterà le previsioni del tempo in TV in prima serata, insieme al giornalista Anaïs Baydemir.

Una campagna sui social, “Melanie peut le faire” (“Melanie lo può fare”), mirava a 100 mila mi piace, per supportare l’iniziativa della ragazza: in soli 10 giorni ne sono arrivati il doppio.

 “Io sono diversa – aveva detto in un’intervista – ma vorrei dimostrare a tutti che so fare un sacco di cose. E vorrei dimostrarlo apparendo in tv”.

E’ un segnale importante, in tempi di aborto “terapeutico” e di “vite non degne di essere vissute” che vanno eliminate con l’eutanasia.

In Francia, oltretutto, la cosa ha una valenza ancor più forte perché in passato era stato censurato il video di promozione sociale “Cara futura mamma” perché poteva “tubare” le donne che volevano abortire (o avevano abortito) i figli Down.

Brava Melanie. Siamo orgogliosi di te.

Redazione

Fonte: Interris


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!


Sostieni Pro Vita


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

2 Commenti, RSS

  • serena mor

    dice su:
    14/03/2017 alle 09:34

    Questa Sì che è una buona notizia, queste sono le vere malattie che vanno seguite e per la quale c’è da far battaglia. non certo altre che non sono né malattie fisiche né mentali.
    “Brava Melanie. Siamo orgogliosi di te”

    • Redazione

      dice su:
      14/03/2017 alle 10:10

      Però la trisomia 21 non è una “malattia”…

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati