Attendere prego

Home Page > Aborto > La Buona Notizia #743 – Aborto e cancro: vince la vita
Melissa_aborto_buona-notizia_cancro_mamma

Melissa Gormley è una donna e una mamma coraggiosa: non ha ceduto all’aborto neppure di fronte al cancro, e questa è veramente una Buona Notizia.

Questi i fatti: all’inizio del 2017 la trentunenne Melissa ha scoperto di essere in dolce attesa. La gravidanza non era prevista, ma lei e il suo fidanzato non hanno pensato neppure per un attimo all’aborto: naturalmente lo shock iniziale c’è stato, ma la coppia è riuscita in breve a trasformare la paura in euforia per questa nuova vita.

Tutto pareva procedere bene, se non fosse che alla quattordicesima settimana di gravidanza Melissa ha avuto dei sanguinamenti. Fatti i dovuti accertamenti, la coppia ha subito un secondo shock: Melissa aveva un tumore al collo dell’utero. Anche in questo caso l’opzione “aborto” – seppure, in un certo senso, caldeggiata in quanto consentita dalla legge – non è stata presa in considerazione: «L’idea non era nemmeno sul tavolo», ha affermato la donna.

I medici proposero a Melissa di fare tre cicli di chemio, più un eventuale quarto e, se fosse stato necessario, un intervento chirurgico: un trattamento pressoché impossibile durante la gravidanza, ma il tumore della donna era al primo stadio.

Olivia Madeline Good (o Liv Good, come l’ha chiamata suo padre) è nata il 24 luglio, a 33 settimane di gestazione. Subito dopo Melissa è stata operata e mamma e figlia si sono incontrate per la prima volta il 26 luglio, giorno di Sant’Anna (patrona delle donne incinte).

Auguriamo con sincerità e affetto a Melissa di poter guarire completamente e di poter godere della vita di sua figlia, che ha amato di un amore disinteressato fin dall’inizio: quella figlia che forse le ha salvato la vita (chissà quando si sarebbe accorta di avere un tumore, se non fosse rimasta incinta…) e alla quale lei ha dato la vita due volte, generandola e salvandola dall’aborto.

A domani, con un’altra Buona Notizia!

Redazione

Fonte, anche per la foto in evidenza: Live Action


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

3 Commenti, RSS

  • Pio Emilio Strada

    dice su:
    17/08/2017 alle 09:14

    Veramente una buona notizia fra le tante notizie catastrofiche pubblicate dalla attuale “disinformazione” istituzionalizzata.
    Un caloroso Augurio a queste due persone che, anche se non fossero cristiane, hanno saputo valorizzare la vita.
    Auguri ancora. Pio Emilio da Cornuda (TV)

  • Lara Gallina

    dice su:
    17/08/2017 alle 14:31

    Davvero una storia bella e commovente. Segno che ancora oggi, nonostante tante persone vivano centrate su se stesse e la cultura inviti sempre di più al ripiegamento egocentrico, ci sono ancora persone che sanno uscire da se stesse per fare spazio all’altro. Ci sono, in altre parole, persone che aprono il cuore e lo rendono recettivo all’Amore…che ne siano consapevoli o meno. Grazie per aver diffuso questa notizia…fanno sempre bene al cuore e danno speranza queste notizie buone e belle in un mondo che spesso sembra attratto dal negativo e dal male.

  • CARLO TODESCHIN

    dice su:
    28/08/2017 alle 16:09

    MELISSA TU SEI UNA MAMMA CORAGGIOSA NON HAI PENSATO COSA POTEVA SUCCEDERE DOPO, HAI CREDUTO CHE LA VITA E UNA GRANDE AVVENTURA CHE VA VISSUTA PIENAMENTE ,GRAZIE A DONNE COSI CORAGGIOSE IL MONDO HA ANCORA SPERANZA .GRAZIE MELISSA E IL SUO FIDANZATO

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati