Attendere prego

Home Page > Aborto > La Buona Notizia #752 – Un’ecografia salva la vita
aborto_ecografia_buona notizia_vita-min

Se si sa cos’è l’aborto, se si sa chi si sta uccidendo, si sceglie per la vita.

Potremmo sintetizzare così La Buona Notizia di questo venerdì di fine agosto, proveniente dal Texas dove, con una semplice ecografia al di fuori di una clinica della Planned Parenthood, si aiutano le donne a scegliere in favore della piccola vita che portano in grembo, persona così unica e irripetibile.

Sappiamo, perché la scienza e l’istinto materno di ogni donna ce lo confermano, che l’esplosione della vita avviene fin da subito, fin dal concepimento: molte donne testimoniano che “sapevano” di essere rimaste incinte ancora prima di fare il test di gravidanza. Eppure la cultura della morte vorrebbe negare tutto questo, vorrebbe farci credere che quel bambino – cui dal 18esimo giorno di vita già batte il cuoricino… – altro non è che un “grumo di cellule”.

Invece è vita e l’ecografia serve a metterlo in chiaro, contribuendo così – forse – a salvare una vita (forse è per questo che non viene fatta quando si fanno firmare alle donne le carte per l’aborto?). La potenza delle immagini ha una forza dirompente: ecco quindi che l’associazione pro-life americana Care Net non si è fatta sorprendere e, quando è stata riaperta la clinica abortista (che “vanta” 19.000 aborti in vent’anni, ossia una media di 18 a settimana) di Waco, nel Texas, si è piazzata fuori dalla porta del mattatoio con la sua camioncino dotato della possibilità di fare ecografie ad ultrasuoni. In questo modo Care Net permette alle donne che si recano nella struttura per abortire di prendere piena consapevolezza della vita che stanno per uccidere e, lo si spera, di ripensarci “in zona cesarini”.

Non è la prima volta che Care Net si propone come scomodo (per la cultura di morte) inquilino della strada di fronte alla clinica di Planned Parenthood: già nel 2009 era riuscita nell’intento di far trasferire la clinica. Ora, nel 2017, la grinta e la determinazione sono rimaste le stesse: Care Net continuerà a difendere la vita, senza “se” e senza “ma”. 

A lunedì, con un’altra Buona Notizia!

Redazione

 

Fonte: LifeNews


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati