Attendere prego

Home Page > La Buona Notizia > La Buona Notizia #792 – Prendersi la rivincita
Samuel_Koch_buona-notizia_attore

La Buona Notizia di oggi in realtà è una storia di vita che può essere d’insegnamento per tutti noi.

Protagonista è l’attore tedesco Samuel Koch, noto al pubblico italiano per aver interpretato Tim Adler nella soap opera “Tempesta d’amore”.

Ebbene, durante delle riprese televisive, nel 2010, il giovane Samuel – all’epoca aveva 23 anni – è rimasto vittima di un tragico incidente, che lo ha portato a vivere sulla sedia a rotelle. Un dramma inaspettato, un evento che per molti avrebbe segnato un punto di non ritorno. Ma, per fortuna, Samuel ha trovato sulla sua strada persone competenti, che hanno saputo dargli una chiave di lettura positiva di tutta la vicenda: «Molto presto – afferma a Vitaall’ospedale dove ho fatto la riabilitazione (il Centro di cura per la Paraplegia di Nottwill, in Svizzera, n.d.r.) mi hanno spiegato che ci sono tre modi per affrontare una lesione del midollo spinale: cadere in una depressione profonda, diventare un despota arrabbiato con chi ti sta intorno oppure imparare a capire che hai bisogno di aiuto per tutto il giorno. Più agisci amichevolmente e più il tuo ambiente risponde in modo positivo. Questo rende tutto più facile».

Oggi, a trent’anni, Samuel non ha esitazioni nel dire al mondo che la sua vita era – e rimane – una Buona Notizia, tanto da ritenersi una persona fortunata: nelle difficoltà che indubbiamente ci sono – e che abbiamo tutti, ma che quando c’è una malattia sono anche molto pratiche e concrete -, ma che non sono determinanti, perché quello che conta di più è invece come noi affrontiamo le giornate che ci vengono date di vivere.

Afferma il giovane: «Ogni giorno cerco di fare delle belle esperienze: ragioni per ridere, discorsi profondi, sfide capaci di arricchirmi. Spero di dare e ricevere amore. Alle cose negative che affronto ogni giorno semplicemente non attribuisco molta importanza. Alla fine durante il corso di teatro ho imparato a non chiedermi continuamente cosa “non sono” in grado di fare, quanto piuttosto cosa “sono” in grado di fare». La Buona Notizia per Samuel è quotidiana: quel che conta è essere disposti a vederla.

A domani, con un’altra Buona Notizia!

Redazione


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati