Attendere prego

Home Page > Gender > LGBT in stile sovietico: in Canada strappano i figli ai genitori
bandiera-URSS_educazione_LGBT_Canada

Dal Canada giunge una notizia preoccupante e che ha dell’incredibile, mostrando ancora una volta fino a quale punto si spinge l’ideologia LGBT.

Il governo dello stato dell’Ontario, guidato dalla maggioranza liberale (la stessa del presidente Trudeau) ha approvato un disegno di legge (il n. 89) che non ha nulla da invidiare alle norme vigenti nei regimi totalitari comunisti. 

In poche parole, lo Stato potrà sottrarre i figli a quei genitori che si oppongono alla dittatura LGBT e alle teorie gender.

Sì, proprio così. E non solo. Le coppie contrarie a tutti i dettami dell’ideologia omosessualista e arcobaleno non potranno nemmeno adottare bambini. Perché? Il motivo è facile da intuire: non li crescerebbero secondo i valori democratici e progressisti, civili e tolleranti, della società attuale.

Il progetto di legge dichiara che se un bambino soffre o rischia di soffrire mentalmente o emotivamente per l’omofobia dei genitori, ha il diritto di essere allontanato dalla famiglia e protetto dallo Stato (del resto sono già accadute cose simili in Norvegia e Germania, come abbiamo scritto).

Da notare che il tutto è stato approvato e stabilito in nome dei diritti dell’infanzia! Ovvero è interesse dei bambini essere educati in base a quanto ordina la lobby LGBT.

Come hanno fatto notare diversi esponenti del mondo pro-life e pro-family, siamo di fronte a un ritorno dell’Unione Sovietica: ormai il Canada sta diventando un Paese che conculca il sacrosanto e prioritario diritto delle famiglie e dei genitori a prendersi cura dei loro figli in base ai valori in cui credono. Tutto ciò è un vero e proprio abuso, sugli adulti e sui minori e una vera e propria indebita e pericolosissima indifferenza nella privacy delle persone.

I tempi profetizzati da Orwell in 1984 sono davvero arrivati e pian piano verremo puniti anche per ciò che pensiamo, se non è conforme al Grande Fratello arcobaleno.

Redazione

Fonte: Actuall


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR

Sostieni Pro Vita

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 3,25 out of 5)
Loading...

4 Commenti, RSS

  • ambra missiroli

    dice su:
    05/06/2017 alle 14:55

    penso che Gesù tornerà presto!

    • serena mor

      dice su:
      06/06/2017 alle 08:38

      e se invece di Gesù venisse E.T.? sarebbe più contenta?
      in fondo è molto più probabile che non Gesù

  • Mario ProVita

    dice su:
    05/06/2017 alle 20:40

    Purtroppo, i cittadini italiani non fanno nulla per pregare al governo italiano di NON imitare questa legge.

    Perché? A parte il fatto che non lo sanno… non ci credono nemmeno.

    Se dovessero però subire tali ingiustizie ingiustificabili… allora li vedremo chiedere, con maggiore insistenza, la rimozione della legge.

    Consiglierei, comunque, di tenere d’occhio molto attentamente le prossime leggi italiane: se notate come una legge non ha nulla di giusto con sé, avvertite immediatamente i vostri parenti, amici e ecc. Più le persone sanno, più ostacoli arriveranno per i politici dall’aria “furba”.

  • Giuseppe Rigamonti

    dice su:
    06/06/2017 alle 22:29

    La famiglia, quella vera e’ sotto attacco perché è l’ unico baluardo alle barbare ideologie del ”mondo moderno”. Un mondo che si sta trasformando sempre più velocemente in un luogo adatto solo a narcisisti, edonisti ed egoisti. Un mondo in cui si può fare più galera per uno sgarbo fatto ad un animale che ad un umano. Nel 68 si è ucciso il padre oggi si fa di tutto per uccidere la famiglia. Già si eliminano gli indesiderati inermi nel luogo deputato alla vita con leggerezza, a quando si passerà a tutti gli altri, “peso” per il progresso?

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati