Attendere prego

Home Page > Aborto > Notizie pro vita dagli Stati Uniti (2)
ragazze_giovani_vita_ragazzine_minornni

Un’altra bella notizia viene dall’Indiana: anche se la rubrica “La Buona Notizia” è andata in vacanza, ci sembra giusto non far mancare ai nostri Lettori delle belle notizie pro vita che ci giungono dagli USA, in questi giorni di festa.

L’Indiana sta rafforzando la legge che richiede per le ragazze di età inferiore ai 18 anni il consenso di un genitore per poter abortire. Come in Italia, la legge attualmente vigente è praticamente normalmente e costantemente aggirata perché la giovane può chiedere un permesso al giudice tutelare in sostituzione del consenso genitoriale. Permesso che nella maggioranza dei casi arriva all’istante e senza fallo. La legge che è stata approvata dal Parlamento dell’Indiana prevede invece che comunque i genitori vengano informati dal giudice, salvo casi eccezionali.

Leggi analoghe sono in vigore in 37 Stati federati  e un sondaggio Gallup ha rilevato che il 71% degli americani è d’accordo.

Pochi riflettono sul fatto che norme del genere non sono fatte per “vietare”, ma per proteggere. In genere tutte le norme sull’incapacità di agire dei minori si basano su questa ratio: il minore può essere più facilmente manipolato – contro i suoi interessi –  da persone adulte. In particolare, poi, chi abusa delle ragazzine le porta ad abortire all’insaputa dei genitori (e le cliniche Planned Parenthood si sono rivelate spesso conniventi…).

Inoltre, norme come queste sono tese alla tutela della vita e della salute psicofisica delle ragazzine stesse che se restano incinte hanno bisogno più che mai del sostegno dei genitori.

E non si venga a blaterare di abusi e violenze in famiglia: purtroppo capitano e si tratta di una realtà orribile. Ma sono eccezioni alla regola generale per cui la famiglia – nonostante gli errori umani che umanamente i genitori umani possono compiere – è e resta il luogo più sicuro per accogliere la vita nascente e proteggere la vita di chi è già grande.

Sarà per questo che i cultori della morte ce l’hanno tanto in odio…

Redazione

Fonte: LifeNews


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’ aborto 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Un Commento, RSS

  • Federica Sforza

    dice su:
    27/12/2017 alle 12:48

    Premesso che il sostegno genitoriale dovrebbe essere sempre presente e non mancare MAI qualunque sia il corso d’azioni che si desidera intraprendere….come ci si comporterà in quei casi in cui sono proprio mamma e papà a volere che la figlia abortisca perché troppo giovane per essere mamma o una qualunque altra ragione?

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati