Attendere prego

Home Page > Fine Vita > Tante chiamate a Macron per salvare Vincent Lambert
vincent-lambert-je suis-eutanasia

 

Nella giornata di ieri, mentre i medici dell’ospedale di Reims hanno sedato Vincent Lambert e tolto cibo e acqua, nel Palazzo dell’Eliseo è stata creata una linea telefonica per raccogliere le chiamate volte a chiedere di salvare la vita a Vincent.

Secondo la testata online LifeSiteNews, la residenza del presidente francese Emmanuel Macron conta le chiamate che arrivano al numero +33142928100 da persone che si vogliono opporre all’uccisione di Vincent Lambert.

Chi chiama può semplicemente dire: «Telefono per salvare la vita di Vincent Lambert». Il sito LifeSiteNews afferma che occorrono ben cinque minuti per mettersi in contatto con la linea telefonica, molto probabilmente per l’alto numero di chiamate che arrivano. Un addetto alla reception ha dichiarato che tutte le chiamate vengono accettate e verranno conteggiate.

Salvatore Tropea

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Un Commento, RSS

  • Yolanda FONTANA

    dice su:
    20/07/2019 alle 16:26

    Sì, le chiamate sono tutte accettate e verranno conteggiate !
    Ma saranno conteggiate le ore e i minuti di silenzio di Macron ?
    Se il silenzio è all’opposto della Bella Parlata, tanto cara al Presidente, non è pertanto senza PESO !
    MA QUESTO PESO E’ DOLCEMENTE SCIVOLATO SULLA TELA CERATA DELLA SUA INDIFFERENZA.
    Vincent non è stato che il capro espiatorio per far avanzare le leggi che piacciono ai nostri dirigenti.
    Non vorrei far parte delle giovani generazioni. Un domani, soltanto per avere raggiunto una certa età, le persone rischieranno di ricevere una semplice puntura come un cane, per non pesare sullo Stato. C’è già chi ha detto che dopo i 70 anni, la vita non produce più, e che pertanto diventa inutile.
    E’ proprio vero che da quando il mondo ha iniziato a non volere più sentire parlare di Dio, tutto è precipitato, e sempre più all’impazzata. Non ci resta che lottare, sperando in un’inversione di tendenza.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati