Attendere prego

Home Page > Aborto > Trump si appresta a tagliare i fondi per l’aborto
Trump_aborto-Usa_vita

Trump sta per compiere un’altra azione che andrà a colpire il mercato dell’aborto americano, che ogni anno frutta milioni giocando con la vita di bambini innocenti e con quella delle loro madri. L’intento è infatti quello di varare un provvedimento che taglierà i fondi pubblici alle strutture di pianificazione familiare federale che praticano direttamente aborti o che comunque incentivano tale pratica.

Scrive il Timone: «In concreto si tratta di un taglio ai finanziamenti che provengono dal cosiddetto Titolo X, cioè un capitolo di spesa pubblica promosso nel 1970 dal Congresso per favorire quella che viene definita pianificazione famigliare, ma che nello stesso tempo vieta che i soldi finissero a sostenere pratiche di aborto. Nel 1988 l’amministrazione del presidente Ronald Reagan rinforzò questo divieto affinché i proventi del Titolo X non finissero a promuovere pratiche abortive, o strutture che consigliassero o indirizzassero verso tali pratiche».

Dopo Reagan, tuttavia, con Clinton, Bush e Obama le cliniche abortiste ebbero il via libera e i finanziamenti pubblici non mancarono. Ci voleva Trump per provare a ristabilire un ordine, anche di carattere morale: la vita è un bene per l’intera società e, in quanto tale, va tutelata.

«Il colpo», prosegue il Timone, «è forte soprattutto per il più grosso centro di pianificazione famigliare e abortivo degli Stati Uniti, Planned Parenthood. Gli Usa spendono circa 260 milioni di dollari in fondi del Titolo X ogni anno per la pianificazione familiare per persone a basso reddito, e Planned Parenthood è un enorme beneficiario di quei fondi, fino a 50- 60 milioni di dollari all’anno. E Planned Parenthood è la più grande impresa di aborti in America, uccidendo circa 320.000 bambini non ancora nati ogni anno». Poi è chiaro, per sconfiggere il colosso abortista servirà ben altro, ma intanto il mondo prolife può dire di aver trovato in Trump un alleato.

L’America, passo dopo passo, Stato dopo Stato, sta diventato una nazione amica della vita nascente. 

Redazione

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati