Attendere prego

Home Page > Gender > Bus della libertà aggredito a Bologna da “antifascisti fascisti”
bus_libertà_gender_Bologna

Ci sembra doveroso rilanciae il comunicato stampa di Generazione Famiglia, a proposito del Bus delle Libertà, il Bus anti – gender, che a Bologna è stato aggredito da un manipolo di manifestanti violenti e … “antifascisti”.

A Bologna oggi il Bus della Libertà è stato accolto, oltre che dai propri sostenitori, anche da poche decine di manifestanti minacciosi, che presidiando la Piazza nella quale era da giorni preannunciata la fermata del Bus, hanno di fatto impedito lo svolgersi della manifestazione. Le forze dell’ordine, per evitare un incontro diretto, hanno infatti deviato il percorso inizialmente concordato. La situazione è stata risolta solo grazie all’intervento di Carlo Giovanardi, che è intervenuto per garantire il diritto di espressione dei sostenitori del Bus della Libertà.

Alle grida “Bologna antifascista non vi vuole”, dal Bus della Libertà si è risposto “Siamo i partigiani del terzo millennio”, per proprio per evidenziare l’atteggiamento violento ed intollerante di chi, con la prepotenza, tentava, senza riuscirci, di impedire la libera espressione delle opinioni.

Si tratta di un fatto di straordinaria gravità: poche decine di manifestanti possono, alzando la voce, impedirci di esprimere le nostre opinioni sulla libertà educativa dei genitori e contro la dottrina “Gender”. E’ grave non solo perché si impedisce con la violenza l’esercizio della democrazia, ma anche perché l’esistenza di una vera e propria “ideologia Gender” è così sotto gli occhi di tutti: una ideologia violenta, che non tollera chi non aderisce ai suoi dogmi. Ma il Bus della Libertà non ha nessuna intenzione di fermarsi, a Bologna e domani a Pescara e Roma continuerà il nostro tour, ancora di più nel nome della Libertà.” – ha dichiarato Filippo Savarese, Direttore delle Campagne di CitizenGO Italia, promotore insieme a Generazione Famiglia del Bus della Libertà.

Alessandro Maola

 


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’ aborto 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,33 out of 5)
Loading...

2 Commenti, RSS

  • Monica Busetti

    dice su:
    27/02/2018 alle 08:30

    Ci alzeremo nelle piazze è ora di gridare la verità dai tetti….per il bene di tutti i nostri figli….

  • Mara Buoni

    dice su:
    28/02/2018 alle 09:36

    Sosterremo sempre la vita e la libertà educativa dei genitori in ogni modo.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati