Attendere prego

Home Page > Gender > Gay pride: ma quanto costano alle casse degli enti locali?
Gay_pride_LGBT_omosessualismo

I gay pride che si svolgono in diverse città d’Italia vengono patrocinati e sponsorizzati da diverse istituzioni pubbliche.

Cioè, il patrocinio dei vari Enti territoriali non sempre è gratuito, ma Comuni come quello di Ravenna finanziano lautamente con i denari pubblici le sfilate tese a manifestare in modo osceno e spesso violento l’orgoglio gay.

Il caso del comune di Ravenna è emblematico: questi link aprono i documenti che dimostrano ciò che stiamo scrivendo

La denuncia ci è arrivata dall’Associazione culturale San Michele Arcangelo e il Comitato Difendiamo i Nostri Figli di Ravenna, che hanno rilasciato il seguente comunicato stampa.

Questa denuncia, dunque, funge da corollario a quella sporta dall’Associazione Difesa dei Valori di cui abbiamo parlato quiIn 12 regioni hanno chiesto alla Corte dei Conti di indagare sulla legittimità di tali spese. Tra queste regioni non figura l’Emilia Romagna: andrebbe aggiunta…

«L’Associazione culturale San Michele Arcangelo e il Comitato Difendiamo i Nostri Figli di Ravenna esprimono il loro disappunto per la manifestazione “Marina Love Parade” animata dal noto locale gay e trans romano “Muccassassina”, appoggiata dal Comune di Ravenna, svoltasi  venerdì 6 luglio, a Marina di Ravenna.

Le istituzioni comunali, rappresentative di tutti i cittadini, non dovrebbero utilizzare in modo arbitrario il danaro dei contribuenti per finanziare iniziative di carattere ideologico, destinate all’indottrinamento delle persone.
Le istituzioni hanno invece il compito di agire a servizio dei cittadini al di là di qualsiasi appartenenza politica e non come proni strumenti propagandistici dei partiti di maggioranza.

Tentare di influenzare l’opinione pubblica trasmettendo messaggi politici usando gli uffici comunali evoca i comportamenti dei regimi totalitari, che strumentalizzano gli apparati dello Stato per conculcare una visione unilaterale della società ed imporre una “nuova” filosofia di vita , promuovendo una sorta di “rivoluzione culturale” antropologica comunque destinata al fallimento.

La Storia è maestra di vita e insegna che queste rivoluzioni antropologiche sono destinate al fallimento, così come sono fallite quelle ideologie novecentesche, il nazionalsocialismo e il comunismo, condannate profeticamente dal Magistero della Chiesa nelle Encicliche “Divini Redemptoris” e “Mit brennender Sorge” di Pio XI nel 1937. I partiti che esprimevano quelle ideologie hanno cercato di mutare la natura umana in nome di concezioni folli della persona e delle comunità utilizzando lo Stato e le pubbliche manifestazioni come strumento di disseminazione di idee assurde.

Marina di Ravenna è una località turistica rivolta anche al turismo familiare e appare del tutto inappropriato esporre i minori alla visione di spettacoli che promuovono messaggi di dubbio gusto assolutamente discutibili dal punto di vista della decenza. L’Amministrazione rispetti i cittadini, dal cui suffragio elettorale trae la sua legittimità nel loro servizio e che non devono essere trattati come sudditi da indottrinare».

Redazione

  Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,67 out of 5)
Loading...

4 Commenti, RSS

  • -Eon -Eon

    dice su:
    12/07/2018 alle 20:02

    I parassiti indottrinati siete voi cattolici bigotti.
    Viva il Pride!
    #loveislove

    • Francesco Casini

      dice su:
      15/07/2018 alle 17:21

      Per prima cosa Signor Eon, che si vergogna pure di dire il proprio nome, suggerirei di sostituire “love is love” con “sex is sex” perché l’amore è un’altra cosa. L’amore è per sempre mentre i rapporti omo-Trans etc…sono estremamente instabili. Numeri alla mano piuttosto raramente superano il lustro tanto che una relazione etero è considerata duratura dopo 25 anni, una non etero dopo 5. Insomma, l’amore omo-trans è una sveltina rispetto all’eternità. Poi l’amore è dono esclusivo all’altro. Nelle relazioni omo-trans molto raramente, sempre numeri alla mano, il rapporto è esclusivo. Insomma sono piccole orge. Infine l’amore è aperto alla vita…no comment. Per quanto riguarda l’essere parassiti indottrinati le rispondo alle due accuse separatamente. Noi siamo parassiti secondo lei, forse per questioni economiche, non mi è chiaro ma analiziamo sul lungo termine. Noi con i nostri rapporti etero generiamo figli e quindi creiamo il futuro. Voi con i vostri rapporti omo-trans vi divertite e basta.
      Quindi chi è il parassita della società? Riguardo all’indottrinati allora vuol dire che anche il mondo lo è. Nominatemi un solo mammifero o rettile (ma potrei citare anche altre categorie) per il quale esista un esemplare non in cattivita’ che abbia rapporti esclusivamente non etero. Forse il mondo è indottrinato e voi siete quelli giusti? O forse alcune persone con disagi psichici hanno tendenze non etero ed una società la cui ragione si è completamente scollata dalla realtà hanno deciso, invece di aiutarli, di raccontare a loro e agli altri che è normale e che devono perseverare…in fondo così è più economico. Quanto al cattolico rispondo per me. Lo sono e me ne vanto. Non sono perfetto, cado, sbaglio, ma volete mettere la nostra prospettiva al confronto con quella di voi atei? Non c’è confronto. Che poi magari foste atei. Ritengo ci sia stato un Italia un solo vero ateo,Leopardi, e se foste come lui avreste tutto il mio rispetto. In realtà siete solo antireligiosi(facile essere Antiqualcosa…) che è tutta un’altra cosa,in sostanza non sapete neppure cosa siete ,sapete solo cosa non siete).
      Siete solo povere anime frustrate che contestano chiunque non sia frustrato quanto loro e ripetete slogan, creati da maestri del marketing, senza capirne l’assurdita’.

  • Catia Bissacco

    dice su:
    16/07/2018 alle 22:49

    Mi dispiace molto per i cattolici che giudicano con tale odio chiunque dissenta . Mi dispiace per il messaggio di Cristo, mi hanno insegnato che lui amava tutti indistintamente. Mi dispiace per chi considera l’omosessualitài il male del mondo. Ci sono molti etero che tradiscono, violentano e cercano il trans con il favore delle tenebre , così forse non è peccato. Mi dispiace per te, hai talmente paura della diversità che scrivi solo parole di odio. Pregherò anche per te.

    • Redazione

      dice su:
      17/07/2018 alle 06:51

      Grazie per le preghiere . che sono sempre bene accette. Io vorrei capire dove lei legge “odio”. E dove lei ha letto che l’omosessualità è il male del mondo.
      Quello che fa male alle persone è l’ideologia, l’omosessualismo.
      L’omosessualità, secondo me neanche “esiste” : è una etichetta davvero discriminatoria. Esistono persone. Persone belle, brutte, intelligenti, stupide, simpatiche, antipatiche… e le persone, tra le tante altre cose – oserei dire che è una questione davvero marginale, rispetto a tutta una vita – hanno anche una sfera sessuale con dei “gusti”… C’è chi fa dei giochi sessuali (omo o etero non importa) il centro della propria vita, un fattore “determinante” della persona, che è svilita, ridotta ad un ammasso di carne e di organi genitali. Chi vive schiavo del sesso, vive male. Gli omosessualisti (non omosessuali, legga bene) mettono il sesso prima di tutto e pretendono che tutti riconoscano, applaudiscano e promuovano certi giochi erotici come normali. Noi pretendiamo il diritto di dire che non è giusto, non è vero e non “fa” bene alle persone. Senza odio per nessuno.
      Invece basterebbe che pubblicassimo tutti i commenti scritti su questo portale per vedere chi è che è davvero carico di odio livoroso e violento nei nostri confronti… Oppure si faccia un giro sui siti LGBT: vedrà davvero cosa è l’odio…. Preghiamo anche per loro.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati