Attendere prego

Home Page > La Buona Notizia > La Buona Notizia #585 – Elena e Maria Vittoria
figlio_vita_Dio_aborto_buona-notizia

È morta Elena Furlan, una giovane mamma di 36 anni, all’ospedale di Mirano: vi chiederete se siamo impazziti a presentare questa cosa come Buona Notizia.

E certamente la morte di questa poveretta non è certo una buona notizia. Anzi. È un po’ una “provocazione”…

Ma la sua storia, o meglio la sua testimonianza, quello che è accaduto prima della sua morte, è davvero una Buona Notizia: un segno grande in questo mondo egoista, frettoloso, efficentista.

Infatti, Elena quando è rimasta incinta della sua Maria Vittoria, che oggi ha 11 mesi, ha scoperto durante una delle prime ecografie un tumore all’utero. Ovviamente i medici le hanno consigliato con insistenza l’aborto, dicendo che non avrebbe potuto portare a termine la gravidanza. Invece Elena ha voluto dare una chance alla sua bambina. Dice il Gazzettino:  «Quando andava a fare le ecografie e vedeva la piccola muoversi continuava a dire ai medici “Come faccio a uccidere questa creatura. No, la mia bambina deve vivere”».

La testimonianza di questa mamma, poi, ha per certi versi un valore particolare. Infatti, i giornali che hanno pubblicato la notizia non l’hanno presentata come una persona particolarmente devota, credente e praticante. La nostra Chiara Corbella, insomma,  è stata sostenuta nel sacrificio anche dalla fede e dalla comunità ecclesiale di cui faceva parte molto attivamente. Elena Furlan, invece no: se è vero quello che dicono i giornali è stata spinta dalla legge naturale, dalla “fede nella vita” e dall’amore materno. Un amore che fa parte di quell’Amore più grande che senz’altro ha ricompensato abbondantemente Elena per il suo sacrificio.

Arrivederci a lunedì, con un’altra Buona Notizia!

Redazione

Fonte: Il Gazzettino


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Un Commento, RSS

  • Yolanda FONTANA

    dice su:
    16/09/2018 alle 00:50

    Se Dio è il nostro Creatore, è ovvio che la Vita viene e appartiene a Lui. Pertanto ogni persona che segue la legge della Natura con amore puro e coscienza retta è già entrata nella Legge di Dio, sarà magari sulla soglia della Porta, ma di certo non fuori. L’unico neo – se ci possiamo permettere di dire così – è che le persone non ancora giunte a una Fede matura, leggono la Legge di Dio con degli occhiali non adatti. D’altronde, questo vale per ciascuno di noi, come lo dice San Paolo.
    ” Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia. Ora conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anch’io sono conosciuto.” 1 Corinzi 13,12.
    Ringraziamo il Cielo per il coraggio e la grande testimonianza di mamma Elena, ricordando che nessuna sofferenza è gratuita agli Occhi di Dio. Gesù benedica, protegga e custodisca sempre la piccola Maria Vittoria – davvero doppia Vittoria:

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati