Attendere prego

Home Page > Aborto > Papa Francesco incoraggia i prolife di 40 Days for Life
matrimonio gay_Papa-Francesco_USA_omosessualismo_aborto_vita

Siamo abituati a sentire il Papa che parla solo dei problemi sociali derivanti dalla globalizzazione e dal mercatismo: i media gli danno ampia risonanza e alcuni lo criticano per il suo silenzio a proposito dei  principi non negoziabili.

Non vogliamo esprimere alcun  giudizio su Papa Francesco, in questa sede, perché le questioni ecclesiali e religiose esulano dalla mission di ProVita.

Ma – per dovere di cronaca –  dobbiamo registrare che durante l’udienza generale del 12 aprile, Papa Francesco ha incontrato i membri dell’associazione 40Days for Life  provenienti dalla Croazia.

Papa Francesco ha ricevuto in omaggio una spilletta che riproduce i piedini del bambino concepito da 12 settimane (potete chiederne una alla redazione anche voi)  e ha ascoltato con attenzione dell’apostolato svolto da 40 Days for Life.

Quindi il Papa ha detto: «State facendo il miglior lavoro che potevate fare! Salvate quante più vite possibile! Vi incoraggio e vi benedico con ogni benedizione. Non c’è più lavoro importante da questo, insistete e pregate, pregate, pregate!».

Il Papa gli ha assicurato il suo sostegno e ha chiesto le loro preghiere. Le ultime parole del Papa al gruppo sono state :«Combattere, combattere, combattere!» (per la vita).

A queste parole di Papa Francesco la stampa di regime non dà certo risonanza. E’ bene comunque che si ricordi che anche il Papa è prolife

Redazione

Fonte: LifeSiteNews

 


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR


Sostieni Pro Vita

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

2 Commenti, RSS

  • Giuseppe Guido

    dice su:
    08/05/2017 alle 12:06

    Ho il dubbio, ma sicuramente mi sbaglio, che venga sempre lodato l’interlocutore che di volta in volta incontra il papa. Anche se gli interlocutori che si susseguono sono uno l’opposto dell’altro.

    “pregate, pregate, pregate!” Purtroppo mi vengono in mente “i visi inespressivi”.

    Comunque speriamo bene. Sarebbe molto utile e prezioso avere il clero contemporaneo schierato senza fraintendimenti a favore di questi temi.

  • Mario ProVita

    dice su:
    08/05/2017 alle 12:57

    Speriamo che il Papa rimarrà sempre ProVita e non si piegherà mai di fronte a nessuna tentazione…

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati