Attendere prego

Home Page > Aborto > ProVita continua a lottare per (e con) “la Verità”
aborto_Perfori_donne_provita

Il supplemento alla rivista Notizie ProVita di febbraio: “Per la Salute delle Donne”, di Lorenza Perfori si può richiedere cliccando qui.

ProVita Onlus continua a lottare contro l’aborto, non solo mettendo in evidenza la dignità di ogni singola persona e portando allo scoperto i dati del genocidio più grande della storia (in Italia muore, per aborto, un bambino ogni cinque minuti e qui trovate i dati a livello mondiale in tempo reale), ma anche informando sui danni alla salute fisica e psicologica della donna che derivano dalla pratica di aborto.

ProVita ha agito in tal senso su diversi fronti:

  • lanciando la petizione per la salute di tutte le donne, che è ancora possibile firmare;
  • pubblicando l’agile libretto Per la salute delle donne, a cura di Lorenza Perfori (il testo verrà inviato in forma gratuita a tutti coloro che ricevono la rivista Notizie ProVita, allegato al numero di febbraio; se così non fosse, scrivere a redazione@notizieprovita.it oppure contattateci qui e, dietro una donazione minima consigliata di tre euro a copia più le spese di spedizione, vi verrà inviato a casa);
  • collaborando con La Verità, che ha pubblicato ben tre articoli sul tema, l’ultimo dei quali in data odierna (foto sotto);
  • con la diffusione di manifesti e camion vela, che non sempre hanno trovato spazio al Comune di Roma e rispetto alla mancata diffusione dei quali ProVita ha deciso di ricorrere al Tar.
L'articolo apparso su La Verità del 23 gennaio 2018

L’articolo apparso su La Verità del 23 gennaio 2018

Inoltre, oggi il presidente di ProVita Onlus Toni Brandi è stato intervistato su Radio Kolbe da Pier Luigi Bianchi Cagliesi. Nel corso della chiacchierata Brandi ha affermato: «Dobbiamo renderci conto che, in Italia, se una donna va in farmacia e compra un’aspirina, il  bugiardino le spiega tutto, anche quello che non esiste; ma se una donna decide di uccidere il bambino nel suo ventre, non viene informata che può morire – anche se è raro, ma è successo molte volte -, che può avere il cancro al seno, che può avere la sindrome post aborto e tante altre malattie…». Questa situazione deve cambiare, e subito.

ProVita Onlus non si ferma: aiutaci anche tu a lottare contro l’aborto, sostienici sottoscrivendo una donazione mensile automatica di 10 o 20 euro!

Redazione


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’ aborto 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati