Attendere prego

Home Page > Gender > Silvana De Mari assolta! Le prime dichiarazioni
De-Mari_processo

«Sono stata assolta per le “offese alle persone omosessuali” perché è stato riconosciuto che parlare come ho parlato è stato un mio diritto, anzi è un mio dovere di medico. Quello che ho detto su questi argomenti si può dire! Evviva! Sono stata condannata per le frasi sul movimento Lgbt che ho accusato di rapporti ambigui con il movimento pedofilo e di tentativi di limitare la libertà di parola». Questo l’esito del processo contro Silvana De Mari, scrittrice di libri fantasy, blogger e medico chirurgo, querelata dalle associazioni Lgbt per aver espresso giudizi “politicamente scorretti” sull’omosessualità e la pedofilia.

Lei stessa ha reso nota la sentenza con un post su Facebook. Sicuramente va salutata con soddisfazione l’assoluzione inerente ai riferimenti alle persone gay e al superamento della loro condizione. La stessa De Mari nell’ultima intervista concessa a noi di Pro Vita aveva spiegato: «L’omosessualità, termine improprio, visto che la sessualità è soltanto fra un uomo e una donna, è un comportamento biologicamente perdente. Sono la prima a riconoscere che è molto difficile uscirne, ma è altrettanto vero che gli ex gay sono più numerosi di coloro che si professano tali, anche se nessuno lo dice. È anche provato che i rapporti fra persone dello stesso sesso aumentano i rischi di malattie sessualmente trasmissibili, anche quelle come l’epatite A per molto tempo a noi sconosciuta. I gay sono il 2% della popolazione ma nel contempo rappresentano il 50% dei nuovi casi di Aids e l’80% dei nuovi casi di sifilide».

Affermazioni, queste, supportate da evidenze scientifiche che il Giudice non ha potuto ignorare. Ciò significa che è legittimo poter affermare che l’omosessualità non è una condizione permanente, che non è vero che si nasce gay e che tali si è costretti a restare per tutta la vita. Argomento questo che è stato considerato quasi un tabù dalle organizzazioni Lgbt che hanno sempre attaccato e denigrato tutti coloro che hanno affermato la possibilità di mutare il proprio orientamento sessuale, passando dall’essere omosessuali a eterosessuali. Al punto che chi è riuscito a superare l’omosessualità ha avuto paura spesso di dichiararlo, di fare cioè outing in senso opposto. Oggi, anche grazie alle battaglie di Silvana De Mari, siamo forse tutti un po’ più liberi di andare contro il pensiero unico imposto dall’ideologia gender. Battaglia che, come lei stessa ha affermato, continuerà attraverso nuove divulgazioni: «La serie di libri che scriverò sarà infinita, perché anche il mio processo diventerà un libro, visto che abbiamo tutte le trascrizioni delle udienze».

Americo Mascarucci 

La voce del buon senso

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 votes, average: 3,90 out of 5)
Loading...

23 Commenti, RSS

  • Carmelo Giangrande

    dice su:
    14/12/2018 alle 15:33

    La verità va sempre detta anche se scomoda è offensiva.

  • francesca angileri

    dice su:
    14/12/2018 alle 17:13

    Attenzione è una fake news. E’ stata condannata, altro che assolta.

    • Redazione

      dice su:
      21/12/2018 alle 09:42

      E’ tutto vero. Legga bene. La condanna è per aver accosatto certe associazioni LGBT ai pedofili. E vedremo in appello se cadrà anche quella

  • Margherita Nobile

    dice su:
    14/12/2018 alle 17:22

    Ringrazio il Signore di questa sentenza. Ci fa più liberi dal pensiero unico.

  • marco rossi

    dice su:
    14/12/2018 alle 17:28

    ma io ho letto che la signora è stata condannata a pagare una multa di circa 1500Euro + una provvisionale di 2500 euro
    per avere sostenuto che l’omosessualità è contro natura.
    ma come è possibile se è stata assolta?
    l’ articolo di Ansa conclude
    il difensore della dottoressa, l’avvocato Mauro Ronco, annuncia ricorso.

    • Redazione

      dice su:
      21/12/2018 alle 09:41

      L’Ansa dà una lettura distorta: su una cosa importante è stata assolta: non è omofobia dire che il sesso omosessuale è malato. La condanna è perché ha avvicinato le associazioni LGBT ai pedofili. Vedremo in appello. L’Ansa e il mainstream fa vedere solo questa seconda parte della sentenza

  • Imma Trotta

    dice su:
    14/12/2018 alle 19:05

    Sei grande ti ammiro tanto e ti ringrazio

  • Salvatore Leone

    dice su:
    14/12/2018 alle 20:19

    Grazie dottoressa !!!

  • Rita Vergnano

    dice su:
    14/12/2018 alle 22:11

    Grazie Dottoressa De Mari, siamo con lei!

  • Loretta Ruggieri

    dice su:
    14/12/2018 alle 22:27

    Brava Silvana..la verità ogni tanto trionfa…

  • Luciano Badesso

    dice su:
    14/12/2018 alle 22:44

    Esprimo solidarietà alla dottoressa De Mari

  • Gloria Rosichelli

    dice su:
    14/12/2018 alle 23:09

    Grazie Dottoressa per le sue battaglie perché sono anche le mie. Grazie perché ancora posso esprimere le mie idee.Dio la benedica.

  • Mauro Sassi

    dice su:
    15/12/2018 alle 07:54

    Grazie dell’ informazione

  • Luca MAROVINO

    dice su:
    15/12/2018 alle 13:40

    Contro la disumanizzazione delle società , Brigate Chesterton. Forza Silvana!

  • Igino Valeri

    dice su:
    16/12/2018 alle 16:27

    Un immenso grazie alla signora Silvana De Mari.

  • Maria Fanti

    dice su:
    16/12/2018 alle 16:30

    Si potrebbe avere un contatto diretto con la dottoressa,De Mari per invitarla a parlare nella nostra città a febbraio 2019?

    • Redazione

      dice su:
      21/12/2018 alle 09:34

      Abbiamo inoltrato la sua richiesta alla dottoressa. Lei ha provato a scriverle, ma l’indirizzo e mail che ci ha fornito non funziona. Scriva alla redazione e la metteremo in contatto con la dottoressa.

  • Bianca Eridani

    dice su:
    17/12/2018 alle 09:59

    Ringrazio la Dottoressa De Mari per la sua opera di educazione sanitaria.

  • Gianfranco Antinori

    dice su:
    19/12/2018 alle 16:39

    Sono contento di leggere queste notizie e in questo modo, perché, leggendole da altra ‘stampa’, i fatti non sono riportati nel modo giusto. Purtroppo, le fake news che si attribuiscono all’Web, spesso escono da giornali che dovrebbero dire la verità visto che si parla anche di ‘libertà di stampa’.
    Brava Silvana De Mari e, coraggio nella fedeltà al Vangelo fonte della Verità. “La Verità vi farà liberi” dice Gesù. Ciò che non è vero prima o poi verrà smentito dai fatti.
    Buon Natale a Silvana e alla Redazione.
    Gianfranco
    PS Papa Francesco parlò dell’omosessualità come “Scherzo della mente”, ma che ogni persona va rispetta e amata in quanto ‘Siamo tutti “Figli dello stesso Padre”‘.

  • Maurizio Repetto

    dice su:
    19/12/2018 alle 21:53

    Ciò si aggiunge ai tanti commenti di buon senso che nessuno dei vari LGBT ecc. vuole ammettere.
    Non si può più essere maschi o femmine. Pare essere una condanna!

  • maurizio ferrari

    dice su:
    20/12/2018 alle 06:33

    Bravissima! Continua così !!!!
    Se tutti fossero gay, la razza sparirebbe….Vero o falso?
    Direi vero, verissimo. Insistere sul diritto di essere gay, se promosso potrebbe
    danneggiare le razze., che piaccia o meno…..

  • paolo gasparini

    dice su:
    20/12/2018 alle 13:27

    Davvero una buona notizia, grazie provita e grazie Silvana, alleluia!

  • Antonietta Cattarossi

    dice su:
    21/12/2018 alle 10:57

    Grazie Silvana sei la nostra ammiraglia; avanti tutta e che il Signore aiuti te e quelli che la pensano esattamente come te. Sei per me come una nuova Ester e Giuditta; grazie infinite dal profondo del cuore, ti auguro che lo Spirito Santo continui a dare a te e a noi se potremo fare qualcosa per riportare l’umanità ad un pensiero vero sulle cose e non a un pensiero che sta distruggendo la nostra civiltà, la luce , la forza e la Sapienza.

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati