Attendere prego

Home Page > Notizie dall’Italia > Torino – Arte LGBT insulta Gesù e la Madonna con il patrocinio del Comune
Torino_blasfemia_arte_LGBT

Da quando l’arte ha perso il collegamento con il senso estetico, la bellezza e la virtù, siamo abituati a vedere di tutto tanto che, entrando in un museo dove sono esposte opere contemporanee, spesso ti puoi imbattere in visitatori che non riescono a distinguere le esposizioni artistiche dal set per le pulizie della cooperativa vincitrice dell’appalto per l’igiene del locale o da uno schizzo di un bambino annoiato.

Poi arrivano loro, gli artisti ideologicamente impegnati. Di questi tempi –e la mente corre all’opera pedopornografica del MAXXI di Roma– siamo purtroppo bombardati da immagini la cui volgarità supera i limiti più magnanimi di tolleranza.

Per far parlare di sé questi “artisti” sono pronti a qualsiasi cosa: dall’utilizzare riferimenti pornografici nell’esporre immagini di bambini a violentare in tutti i modi possibili la Fede e la sensibilità individuale.

L’alibi è sempre quello: per la causa (che sia essa veritiera od inventata) si devono mettere in scena immagini che scuotano le coscienze e destino reazioni forti.

Sostieni Pro Vita

 

Certo, una reazione la puoi tranquillamente ottenere anche insultando una persona!

Ora arriviamo all’ultimo capitolo della saga: la mostra di arte LGBT di Torino, patrocinata dal Comune e dalla Circoscrizione che la ospita. Potrebbe suonare come l’ennesimo evento di autocoscienza gender, destinata a dare una ragion d’essere alle associazioni che la organizzano ed ai radical chic che vi partecipano, se non fosse per la portata blasfema –e francamente oscena- del manifesto pubblicitario.

Torino_mostra arte_LGBT_blasfemiaSi tratta di una foto che ritrae una donna obesa totalmente nuda che calpesta le immagini della Madonna e di Gesù.

Naturali le reazioni.

Mentre Fratelli d’Italia chiede le immediate scuse da parte del sindaco Piero Fassino, oltre al ritiro del patrocinio –“Le lobby gay non pensino di godere di una licenza di offendere la sensibilità altrui, soprattutto quella cristiana in un momento storico di feroci e cruente persecuzioni subite per la fede in quelle immagini sacre così oltraggiate dalla cosiddetta arte lgbt!”- c’è chi arriva pure a difendere questo scempio. Silvio Viale, del PD, dichiara: “Sono polemiche pretestuose: è arte, non vilipendio.”

Marika Poletti

Fonte: La Stampa

 

banner-bussola-quotidiana

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

4 Commenti, RSS

  • Paolo Morandi

    dice su:
    02/09/2014 alle 20:38

    Attenti a non fare troppo da “gran cassa” a certe situazioni e soprattutto con riportare le immagini! Era sufficiente descrivere il fatto senza illustrarlo, oppure mettere solo il piede e parte della gamba (come nel titolo a parte). Personalmente – come ritengo sia successo alla stragrande maggioranza – sono rimasto nauseato dal nudo ripugnante e grottesco; ma non dimentichiamo che oltretutto esistono persone, che invece si sentono attratte proprio da simili aspetti fisici.

  • Rosaria

    dice su:
    03/09/2014 alle 13:09

    E deplorevole tutto ciò non se ne può più.Dio sarà disgustato ,del suo popolo che della libertà che ci ha donato ,la usano a piacimento delle loro menti contorte e di padronanza ,mi sento male a vedere queste immagini.una mamma .

  • Pietro

    dice su:
    03/09/2014 alle 15:18

    Disgustoso è dire poco, è veramente aberrante! Ma questo succede solo nell’occidente permissivo e libero; che provassero a farlo nei paesi arabi e di religione mussulmana! Che provassero a sfidarli con stupidate LGBT o teorie del Gender o diavolerie simili; tempo una manciata di mesi e di queste stupidaggini, frutti di menti disturbate, non ne rimarrebbe che polvere!

  • Mariarosaria CAPASSO

    dice su:
    03/09/2014 alle 18:58

    Questa donna è un’offesa alla dignità degli ammalati di OBBESITà
    si vede che si è giocata il cervello ,oltre alla Fede
    Perchè se Dio avesse anche solo per un secondo vissuto in lei questa demòne non ci sarebbe ad offendere il genere umano cristiano e gli ammalati di obesità
    E non si meravigliasse se quando dovrà ricorrere alle cure,,le porte LEW SARANNO SBARRATE..MALE NON FARE E DIO NON TEMERE
    TREMA STUPIDA..PERCHè SEI SENZA SPERANZA E SENZA LUCE

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati