Attendere prego

Home Page > Aborto > La Buona Notizia #756 – Vita di qualità, con la spina bifida
disabile_spina bifida_aborto

Le testimonianze dei genitori che hanno scelto la vita per i loro bambini, nonostante la disabilità sono sempre una Buona Notizia. In questo caso Live Action ci presenta due esempi di genitori felici – sì felici – di avere i loro bambini, nonostante la spina bifida.

Oggi sono possibili interventi chirurgici in grembo che risolvono quasi tutti i problemi relativi alla spina bifida: non c’è bisogno di volare in Australia, come fece la mamma neozelandese di Benjamin. Ci sono centri di eccelenza per queste operazioni anche in Italia (come il Gemelli di Roma).

Ma veniamo alle due testimonianze riportate da Live Action.

Brittney Baumgartner  a 20 settimane di gravidanza ha scoperto che il suo bambino aveva la spina bifida, il mielomeningocele.

I medici non le hanno dato speranze e le hanno consigliato l’aborto. Ma la mamma ha scelto la vita.

Il piccolo Oliver ha stravolto tutte le previsioni.  Ha imparato a gattonare, quando i medici dicevano che probabilmente non si sarebbe mai messo seduto. Avevano detto che sarebbe stato muto: ha imparato a parlare, e ha imparato anche la lingua dei segni.

E’più piccolo di molti bambini della sua età, ma ha una vita di “grande qualità”! la madre e il padre sono pronti a testimoniarlo davanti a tutto il mondo.

Sarah Sweatt Orsborn , madre di due bambine di tre anni – una con spina bifida – ha dichiarato che la sua bambina porta la gioia nella vita della famiglia. : la bella Claire, con i suoi riccioli biondi e la sua risata contagiosa. La spina bifida è parte di lei, è sempre stata e sarà sempre un problema per lei, ma non è “tutto” di lei. Claire è molto più della spina bifida!

Bisogna smetterla di vedere le persone handicappate come un problema. Piuttosto sono persone che hanno un problema, ma che al di là della disabilità hanno una vita “degna d’essere vissuta”, perché con una sua “qualità”!

A domani, con un’altra Buona Notizia!

Redazione 


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza… la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Un Commento, RSS

  • mariagrazia mariagrazia

    dice su:
    04/09/2017 alle 21:14

    Oggi non è come anni fa, oggi ci sono le terapie e le cure e situazioni drammatiche possono essere gestite!

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati