Attendere prego

Home Page > Aborto > Corte Suprema USA per le donne contro Planned Parenthood
usa_USA_evviva_donne_ aborto_G7_vita_pro-life

La Corte Suprema degli Stati Uniti sembra che cominci ad aver a cuore la salute delle donne, anche a costo di decidere contro la più potente organizzazione abortista del Paese, la Planned Parenthood.

Il che è rimarchevole, visto che dal ’74 in qua anche in quel consesso l’aborto è diventato un totem sacro e inviolabile: cambia davvero il vento per la vita in USA…

L’Arkansas nel 2015 aveva promulgato una legge che imponeva ai medici che dispensavano alle donne la pillola RU486 di essere convenzionati con un ospedale nelle vicinanze: gli effetti collaterali della pillola abortiva sono ben noti (a chi li vuol vedere). Solo la Bonino&Co e la Planned Parenthood insistono a volerne la massima liberalizzazione. Pensate che il rischio di morte delle donne – per non parlare delle altre complicazioni – è dieci volte maggiore che nell’aborto chirurgico.

La legge prolife dell’Arkansas è quindi una legge per la salute delle donne, per davvero. Ma agli abortisti, evidentemente, delle donne – di fatto – poco importa.

Dopo due anni di battaglia legale, finalmente la Corte Suprema ha deciso anche lei contro la Planned Parenthood, per la salute delle donne:  la legge entrerà in vigore a metà luglio.

Un trattamento di follow-up dopo l’assunzione della RU486 è necessario. È semplice buon senso: se una pillola è in grado di uccidere i bambini nel grembo, non sarà perfettamente innocua per le donne che la devono mandar giù.

Planned Parenthood teme che la legge danneggi le sue strutture di Little Rock e Fayetteville, che eseguono solo aborti farmacologici.

Chissà se le sedicenti femministe hanno una porzione di cervello libera dall’ideologia in grado di valutare queste notizie. Chissà.

Le donne dovrebbero ragionare su quel che dice la Bonino con tutta la truppa radical chic che la contorna: quando chiede che la RU486 sia venduta liberamente in farmacia, quando incoraggia l’aborto fai da te (ma loro non si battevamo contro l’aborto clandestino?), siamo sicuri che abbia a cuore la salute delle donne?

Redazione

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,50 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati