Attendere prego

Home Page > Gender > Gender – Fedeli: “Per me i generi sono solo due”
Fedeli_ associazioni_Brandi_gender

Oggi, 31 luglio, la sen. Fedeli, Ministro della Pubblica Istruzione, ha ricevuto Toni Brandi, il presidente di  ProVita,  e le Associazioni pro famiglia rappresentate da Giusi D’Amico (Non si tocca la famiglia), Filippo Savarese (Generazione Famiglia), Chiara Inannarelli (Comitato articolo 26).

Il Ministro ha dichiarato che per lei di “generi” ve ne sono solo due : maschile  e femminile. Ha poi riconfermato di voler sostenere la necessità del consenso informato preventivo dei genitori.

Brandi ha dichiarato: « Spero che ciò che si è detto nell’incontro di oggi si traduca in realtà concreta: ci aspettiamo quindi che il Ministro si adoperi  affinché i dirigenti scolastici ottemperino l’obbligo di informare preventivamente i genitori rispetto alle attività curricolari ed extracurricolari su certi temi, e che quindi ad esse non partecipino i figli  di quelli che non hanno dato l’assenso».

Durante le interrogazioni parlamentari che si sono svolte a marzo e ad aprile  alla Camera, è stato evidenziato alla Fedeli che nonostante le rassicurazioni del precedente Ministro Giannini – la propaganda gender nelle scuole è continuata indisturbata. Vengono presentati, ad esempio,  progetti contro il bullismo che poi di rivelano “lezioni” tenute da Arcilesbica nazionale.  Nel liceo di Pescara in questione, quasi nessuno era a conoscenza della specificità dei temi trattati, né tantomeno di chi fossero i relatori. Nei fatti per il Ministro un’adesione generica al POF della scuola, sul quale mai sarà scritto nel dettaglio che Arcilesbica terrà lezione agli studenti, per il MIUR valeva come consenso informato: sta ai genitori approfondire…

Quindi, conclude Brandi: «Non smetteremo di vigilare. Continueremo a fare pressione sulle istituzioni, ma invitiamo i genitori ad essere sempre presenti nella vita scolastica dei figlioli e a segnalarci tutte le iniziative che ritengono lesive del loro diritto ad educare i propri bambini».

Redazione


AGISCI ANCHE TU, FIRMA LA NOSTRA PETIZIONE: NO all’eutanasia! NO alle DAT!

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

9 Commenti, RSS

  • Gabriella GIUSTI

    dice su:
    31/07/2017 alle 17:08

    Grazie mille a tutti, continueremo a vigilare.

  • Riccardo La Cara

    dice su:
    01/08/2017 alle 17:27

    Bene e grazie

  • sara bi

    dice su:
    01/08/2017 alle 20:06

    Grazie di cuore per tutto quello che fate!

  • cludia claudia

    dice su:
    01/08/2017 alle 21:19

    Il problema non è affatto se crede se i generi sono due! Tanti favorevoli a trans e lgbt vari pensano che sono solo due i generi…che poi è più giusto dire sessi. Il problema è invece che si pensi o si tenti di insegnare che si possa passare da un genere all’altro!

  • paolo pezzola

    dice su:
    02/08/2017 alle 08:55

    La. Scelta è giustissima, vorrei che i docenti fossero informati su Mario mieli e sulle sue orripilanti filosofie

  • Andrea Canale

    dice su:
    02/08/2017 alle 10:23

    L’affermazione verbale che i generi sono due è già un passo avanti
    Finché non lo trovo scritto dal ministro Fedeli rimane un sussurro al vento
    “scripta manent, verba volant”

  • Susanna B

    dice su:
    02/08/2017 alle 13:05

    Grazie infinite per quello che fate!

  • Marco Sonni

    dice su:
    02/08/2017 alle 17:32

    Grazie di cuore per l’amore alla vita, per l’aiuto fondamentale che date a tutti noi genitori e ai nostri figli.
    Grazie per le battaglie che fate insieme a noi.
    Con molta gratitudine.
    Marco Sonni

  • Daniele Michelis

    dice su:
    03/08/2017 alle 22:13

    Grazie per la vostra costanza e determinazione. Siamo con voi! Che Dio vi benedica e vi assista

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati