Attendere prego

Home Page > Aborto > Complicazioni: l’impatto dell’aborto sulle donne
aborto-complicazioni_Lanfranchi_donne_salute2

Quando abbiamo presentato in Senato l’ottimo e sintetico lavoro di Lorenza Perfori, il libretto Per la salute delle donne che riassume le conseguenze negative che ha l’aborto sulla salute fisica e psichica delle donne, i radicali – cui evidentemente della salute delle donne non importa un granché – hanno tentato di bollarci come propalatori di fake news. Gli ha risposto egregiamente, allora, un illustre clinico e cattedratico di fama internazionale come il prof. Giuseppe Noia. 

Se questo ancora non fosse sufficiente, invitiamo gli increduli alla lettura di “Complications: Abortion’s Impact on Women”, una corposa pubblicazione di 400 pagine, che compendia gli articoli accademici che trattano degli effetti negativi dell’aborto sulle donne.

Gli effetti collaterali dell’aborto sulle donne possono essere devastanti, e sono tanto significativi quanto ignorati dal grande pubblico. Complications è stato scritto da un medico, una psicologa e un bioeticista ed è stato pubblicato dal deVeber Institute for Bioethics and Social Research (è il seguito, se così si può dire, di un libro precedente, Women’s Health after Abortion: The Medical and Psychological Evidence).

Complicazioni è il frutto di dieci anni di lavoro di Angela Lanfranchi (chirurgo specializzato nel tumore al seno), Ian Gentles (storico e bioeticista) ed Elizabeth-Ring Cassidy (psicologa della Canadian Psychological Association  e della Canadian Association of School Psychologists) ed è diviso in quattro sezioni principali: “Il grande disegno”; “L’impatto medico”; “L’impatto psicologico e sociale”; e “La voce delle donne”.

Nell’introduzione gli autori scrivono: «Ciò che  ci ha spinto a pubblicare queste ricerche è la preoccupazione per gli effetti negativi – in gran parte sconosciuti e per la maggior parte non pubblicizzati – dell’aborto indotto sulle donne. Dopo diversi anni di intensi studi, siamo più che mai persuasi dell’urgenza di comunicare queste informazioni a medici, a consulenti e alle donne che stanno pensando di abortire».

Il lavoro è a dir poco rigoroso. È basato su più di 650 pubblicazioni, libri e documenti ufficiali a proposito di aborto che provengono da  tutto il mondo.

La dottoressa Priscilla Coleman, della Bowling Green University, ha detto che è una risorsa imprescindibile, che porta prove concrete, necessaria a informare correttamente gli esperti nel campo della  medicina e della psicologia e anche coloro che devono fare e modificare le leggi. È poi una lettura facilmente accessibile alle donne che affrontano gravidanze difficili e che devono convivere con gli effetti negativi dell’aborto.

Le istituzioni pubbliche e le associazioni private che hanno come scopo la salute delle donne hanno fallito nel loro compito.

Per esempio, non spiegano il legame tra aborto e cancro al seno. Per esempio, sono sistematicamente negate dai pro-choice (nel libro invece ci sono) le prove  che l’aborto ha notevoli implicazioni psicologiche per le donne: gli autori forniscono una solida documentazione e sfidano l’Associazione degli Psicologi Americana (APA) a confutarla.

Infine, l’ultimo capitolo dà voce alle donne, a 101 donne, che hanno in comune il rammarico e il rimpianto per una “scelta” che non è stata una scelta, per “un’esperienza liberatoria” che non le ha liberate affatto.

Una lettura, quindi, non destinata solo a medici e psicologi: è indirizzato a tutti coloro che razionalmente e liberamente vogliono informarsi davvero su quale sia l’imptto dell’aborto sulla salute delle donne.

Dave Andrusko

Traduzione con adattamenti non rivista dall’autore

Fonte: National right to life news

Sostieni Pro Vita
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati