Attendere prego

Home Page > Aborto > L’aborto precoce uccide un bambino così
Bambino_6 settimane_aborto_embrione_feto

Basta guardare questa foto che ritrae un bambino concepito da 6 settimane: possiamo chiedere ai medici e agli esperti “che fa” e “che ha”, ma non serve la scienza per capire che si tratta di un bambino: è minuscolo, è in via di formazione, ma certamente è un bambino.

Con la diffusione delle pillole assassine (assassine di madri oltre che di bambini), la RU486 e le varie pillole del giorno dopo (che se il concepimento è avvenuto non sono contraccettive, ma abortive), aumentano in modo esponenziale gli aborti precoci.

In America hanno calcolato che più di due terzi degli aborti vengono eseguiti quando il nascituro ha solo 6 settimane (dalla fecondazione; 8 dall’inizio della amenorrea)  o meno. Il 90% viene eseguito nel primo trimestre.

In Italia, gli ultimi dati ufficiali del 2016 dicono che c’è stato un aumento del 17% degli aborti con RU486: sono stati il 15% del totale con punte del 40% in Liguria e del 32% in Piemonte. Ma ad essi si deve aggiungere l’incremento esponenziale della vendita di ellaOne (pillola dei 5 giorni dopo).

E c’è ancora una diffusissima ignoranza – molto spesso colpevole – sul fatto che anche nel primo trimestre, anche nei primissimi giorni della gravidanza, l’aborto uccide un bambino.

E’ un bambino quell’esserino, così come sarà un giorno adolescente, adulto e poi anziano. E’ sempre lui, cambia solo nelle dimensioni e nell’aspetto estetico.

I bambini, nelle prime settimane di gravidanza, non vengono mai chiamati bambini: embrioni, feti, grumi di cellule…

I tipi che gestiscono il sito bufale.net hanno scritto che la Bonino con la pompa di bicicletta «aspira il contenuto dell’utero, ancora informe e grumosoprima del terzo mese, cioè prima che l’ovulo fecondato si agganci alla parete dell’utero e inizi il ciclo morfologico, cioè prenda forma. Fino a quel momento l’ovulo fecondato non è vitale né capace di vita». 

Aborto_piedini_USA

Piedini di un bimbo abortito alla decima settimana

Bisognerebbe spiegar loro che il “contenuto dell’utero informe e grumoso” ha i piedini (vedere foto qui a fianco), però. E “l’ovulo fecondato” si impianta nel giro di 7 – 8 giorni dalla fecondazione. Si potrà discutere a livello filosofico se quel “materiale informe e grumoso” (che ha il cuore che batte, le mani, i piedi, ecc.) sia una persona o no, ma che sia una vita umana, unica e irripetibile fin dal momento del concepimento, non lo nega più nessuno.

Saranno bravi a scovare le bufale, su quel portale, ma devono stare più attenti ai somari.

Le onde cerebrali del bambino già si registrano 6 settimane dopo il concepimento, il battito del cuore comincia già a tre settimane (anche se non è ancora rilevabile dall’ecografia) e, naturalmente, il DNA , che determina le caratteristiche fisiche come il sesso, il colore degli occhi, il numero di scarpe, l’intelligenza, le attitudini, il carattere… si forma fin dal momento del concepimento.

Ma certamente, meno tempo è trascorso dal concepimento, più è facile disfarsi del bambino e sopprimerlo: non protesta, non strilla ed è piccolo piccolo che neanche si vede.

O quasi.

aborto_pillola

Bambino alla sesta settimana di gravidanza

Redazione


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’ aborto 

Sostieni Pro Vita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

La tua email non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati da *

 Caratteri disponibili

Articoli Correlati